• Home
  • Sport
  • I delfini fuori in semifinale. Ci pensa Santaniello a 10 minuti dalla fine

I delfini fuori in semifinale. Ci pensa Santaniello a 10 minuti dalla fine

di Luigi Martino

Sono stati proprio i tifosi, almeno per i primi 45 minuti, a dare spettacolo perché in campo non accadeva proprio nulla. Le due squadre erano contratte, paurose e ciò ha fatto si che per gran parte di tempo i portieri rimanessero inoperosi. Nella seconda frazione invece, la gara si anima. Al 13′ una punizione di Guerrera lancia Balzamo a tu per tu con l’estremo difensore eburino Corcione che è bravo a rimanere in piedi respingendo con il corpo la conclusione dell’attaccante agropolese. Al 18′ è ancora l’Agropoli a mostrare tutta la sua forza in avanti con Carbone che colpisce il palo dopo un perfetto cross dalla sinistra di Balzamo. Al 22′ si vede l’Ebolitana con Santaniello che si libera facilmente di Malandrino e va al tiro ma è bravo Caputo a bloccare la sfera. Passano tre minuti ed è ancora l’Agropoli a rendersi pericolosa ancora con Balzamo che nuovamente da solo davanti a Corcione in uscita non riesce nel tap-in vincente. Al 32′, quando l’Agropoli era già pronta a festeggiare la finale arriva il gol partita. Il neo entrato Stanzione, un’autentica spina nel fianco della retroguardia agropolese, va al cross dalla sinistra, al centra dell’area spunta Santaniello che insacca. E’ l’1 a 0 per gli ospiti. A questo punto la gara si fa nervosa, i delfini tentano di reagire ma gli ospiti schierano cinque uomini in difesa e il risultato non cambia. L’Ebolitana va in finale, l’Agropoli recrimina per le occasioni perse e per l’ottima prestazione. Ma alla fine è il risultato che conta. Negli spogliatoi tante delusione e amarezza per una partita che si voleva vincere. Siamo certamente dispiaciuti ha affermato il presidente dei delfini Carmine Adinolfi ma siamo già soddisfatti per essere arrivati fin qui. Ringrazio i ragazzi per l’impegno e i tanti tifosi sugli spalti che ci hanno sostenuto per tutti i novanta minuti. Per quanto riguarda l’Ebolitana, il campo ci darà nell’ultima giornata di campionato, l’occasione per rifarci (ultima giornata di campionato Agropoli-Ebolitana) e noi faremo di tutto per sfruttarla.

AGROPOLI: Caputo, Malandrino (36′ s.t. Lardo), Moccia, Carbone (33′ s.t. Russomanno), Anastasio, Calabrese, Balzamo (26′ s.t. Lauteri), Guerrera, Apicella, Rega, Luongo. A disposizione: De Martino, Gaeta, Mazzariello, Crisci. Allenatore: Balzano (Turco squalificato)

EBOLITANA: Corcione, Marano, Malangone, Mollo, Pecora (12′ s.t. Stanzione), Esposito, Sileno, Di Maio, Santaniello, Boscaino (17′ s.t. Carelli), Liccardi (36’s.t. Manzi). A disposizione: Colamusa, Di Fiore, Concilio, Vicino. Allenatore: Nastri

Arbitro: Iovine di Napoli
Ammoniti: Malandrino, Guerrera, Rega, Luongo, Mollo, Santaniello.

Note: campo in non perfette condizioni a causa della pioggia dei giorni scorsi. Clima freddo. Presenti circa 500 tifosi di cui un centinaio provenienti da Eboli. Espulso il massaggiatore dell’Agropoli Piccini

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019