Simon Gautier, escursionista morto in Cilento: patrigno a convegno su sanità

Oliver Comte, patrigno di Simon Gautier
Infante viaggi

di Luigi Martino

«Il fenomeno delle aggressioni al personale medico sta assumendo in Campania connotati sempre più drammatici. L’impegno del Movimento 5 Stelle, a tutti i livelli istituzionali, è a un passo dal tradursi in risultati che costituiranno un argine a quella che rischia di sfociare in una vera e propria mattanza. Impegno che ha già portato alla formulazione di una proposta di riforma del servizio di emergenza urgenza in Parlamento e all’attivazione in Campania, grazie una norma a firma M5S approvata all’unanimità, del servizio di geolocalizzazione per le chiamate in arrivo al 118». Così il M5S della Campania nell’annunciare, per venerdì 7 febbraio, il convegno promosso dalla capogruppo regionale del Movimento e facilitatrice nazionale Sanità Valeria Ciarambino e dalla senatrice e capogruppo M5S in Commissione Igiene e Sanità Maria Domenica Castellone. L’appuntamento è al circolo Rari Nantes di Napoli a partire dalle 14:30.

All’incontro prenderanno parte: Pierpaolo Sileri, viceministro alla Sanità, Mario Balzanelli, presidente del Sis 118, Egidio Ciancio, coordinatore regionale Anpas, Nicola Draoli, portavoce Fnopi, Manuel Ruggiero, presidente di “Nessuno tocchi Ippocrate” e Carlo Spirito di Federconsumatori. Sarà presente anche Oliver Comte, patrigno di Simon Gautier, il giovane francese deceduto durante un’escursione in Cilento nell’attesa dei soccorsi.

  • assicurazioni assitur

©Riproduzione riservata

assicurazioni assitur