Stio premia il «merito»: riconoscimenti a 4 eccellenze del Cilento nel mondo

L’artista scultore Antonio Trotta, l’astrofisico Roberto Trotta dell’Università di Londra, l’immunologo Donato Inverso del San Raffaele di Milano e lo stilista, Ettore Bilotta, creatore di alta moda, sono le novità di quest’anno con la premiazione di quattro eccellenze del Cilento.

«La manifestazione si è svolta nella bella piazza del paese alla presenza di un pubblico numerosissimo per premiare ancora una volta i ragazzi meritevoli che si sono distinti nell’anno scolastico – ha spiegato l’assessore alla Cultura Massimo Trotta, mente e anima della rassegna assieme a tutta l’amministrazione guidata dal sindaco Natalino Barbato. – Abbiamo voluto offrire ai nostri ragazzi un esempio reale che con il sapere si è premiati, anche a livelli internazionali. Dare un esempio e offrire un modello di successo”.

Hanno ricevuto una targa tutti gli alunni della scuola media Raffaele Lettieri di Stio per aver realizzato il miglior video ‘Amo l’acqua e ci faccio uno spot’ indetto dal Consac di Vallo della Lucania. Poi i ragazzi della scuola media con delle pergamene per aver realizzato la migliore banconota per il concorso nazionale indetto dalla Banca d’Italia a tema Expo 2015 Nutrire il pianeta, energia per la vita”.

La premiazione ideata dall’assessore Trotta, è stata patrocinata dalla Bcce e dal comune di Stio. Ospiti d’eccezione Antonio Trotta, a cui è dedicato un museo a Stio, unico per la duttilità nell’essere in continuo aggiornamento, ha trasfuso in materiali nobili, come il bronzo, il marmo e il mosaico, soggetti storici, mitologici e classici, da un lato, e quelli moderni e contemporanei dall’altro, scoperti come egli stesso afferma, nella sua riflessione storico, letteraria e poetica sulla cultura eleatica, greca e bizantina. Poi Ettore Billotta che con un singolare percorso professionale professionale  ha raggiunto la notorietà negli Emirati Arabi, dove la più importante compagnia aerea nazionale ha vinto il premio come la più elegante del mondo, grazie alle divise designate proprio da lui.

In videoconferenza da Londra c’era Roberto Trotta, cosmologo teorico del gruppo di Astrofisica dell’Imperial College di Londra, dove è docente di Astrofisica.  Si tratta di  una Università che si pone ai vertici delle eccellenze mondiali visto poiché è specializzata in materie scientifiche e manageriali quali scienza, ingegneria, tecnologia, economia e medicina. Il  campo  peculiare di ricerca del quale si occupa Trotta è l’ approfondimento del mondo relativamente alle sue origini ed anche alla sua fine.

Infine Inverso, studioso  della microscopia intravitale multifotone, una tecnica di osservazione che consente  di osservare in diretta ciò che succede in una cellula senza che questa ne venga influenzata. Una scoperta di importanza mondiale. Il gruppo di cui fa parte il dottor Inverso ha osservato per la prima volta lo sviluppo dell’epatite B e gli attacchi che questa malattia porta a tutto il sistema immunitario dell’organismo umano. La serata, rallegrata anche da vari momenti musicali è stata presentata dal giornalista Enzo Landolfi e dalla presentatrice Pina Caroccia.

©Riproduzione riservata