• Home
  • Cultura
  • Il Grande Fratello, la cilentana e la truffa del televoto

Il Grande Fratello, la cilentana e la truffa del televoto

di Giuseppe Galato

Nonostante i voti ottenuti, e la buona posizione raggiunta, la 34enne vallese non è stata ancora chiamata.

 Sembra essere già finito il sogno a lungo accarezzato di poter entrare nella casa più spiata d’Italia, candidarsi a vincere una bella sommetta e portare in giro per l’Italia il nome del Cilento.

Valeria Mautone, che per settimane ha creduto di potercela fare, in realtà non è stata chiamata nella puntata dello scorso 10 gennaio, quando sono stati invitati presso gli studi del programma televisivo dei nuovi concorrenti selezionati dalla graduatoria on line, alcuni dei quali sono stati scelti per entrare.

Si tratta di candidati che componevano una lista di 100 potenziali concorrenti, che, attraverso il sito www.castinggrandefratello.it, dovevano raccogliere il maggior numero possibile di voti, che si potevano ottenere telefonando ad uno specifico numero e digitando il codice appartenente a ciascun candidato.

La convinzione di coloro che si sono impegnati a fondo per ottenere il maggior numero di voti, tanti da rientrare nei primi 50 più votati, era quella che più voti si ottenevano maggiori erano le possibilità di essere chiamati.

Valeria ci ha creduto, come gli altri, ed è riuscita ad avere tantissimi voti, tanto da raggiungere non senza sforzi l’undicesima posizione, sui quindicimila candidati all’inizio: la prima donna più votata della lista. Ed ha creduto, come ci hanno creduto altri, che questo bastasse ad offrirle una possibilità.

Ma non è stato così perché la sera del 10 gennaio, nella Casa del Grande Fratello sono entrate altre persone, alcune delle quali non erano nei primi 50.

Non c’era neppure il più votato della lista!

La delusione è stata tanta, soprattutto perché secondo alcuni, i responsabili della trasmissione non hanno ben spiegato con quale modalità di scelta sarebbero stati selezionati i concorrenti. E poi la domanda è necessaria e naturale: qual è il senso di chiedere ed ottenere voti, anche investendo del denaro per le telefonate necessarie a fare numero, se poi il criterio per la scelta del concorrente o dei concorrenti scelti non è legato al numero di voti ottenuti?

I concorrenti che erano in cima alla lista se lo sono domandato e se lo domandano ancora. Qualcuno sta anche cercando di percorrere altre strade per capire la verità. Ma queste sono voci. Intanto resta la delusione per un gioco, che era sì un gioco, ma che è stato giocato a carte poco chiare.

“Ci interroghiamo sulla moralità o l’amoralità dei reality-show italiani e sul mio percorso – afferma Valeria – quello di una giovane donna cilentana, e su quello dei miei compagni che sono nei 50 candidati del casting online. La mia ascesa è cominciata quasi per scherzo, quando mi sono iscritta alle selezioni on-line del Grande Fratello certamente non potevo immaginare che avrei raggiunto l’undicesima posizione su un totale di 15.000 canditati. Nell’undicesima edizione è stata introdotta un’importante novità, la quale permette al pubblico di scegliere direttamente il proprio candidato votandolo e facendolo restare sempre sulla cresta dell’onda. Io Valeria Mautone e i miei compagni d’avventura ci siamo dovuti impegnare molto, per portarci quasi vicino alla vetta e mantenere la posizione nella classifica dei primi 50; abbiamo necessitato dell’aiuto della nostra terra per ben 3 lunghi mesi, ci sono occorsi molti più voti rispetto a quelli della nostra cerchia d’amici per permetterci un’ascesa più rapida. L’avventura iniziata il 3 settembre sul sito… cessava il 15 dicembre e finalmente potevamo sapere se i nostri sforzi erano stati ricompensati, se la nostra tenacia veniva premiata. Per il momento io mi godo ancora un po’ delle splendide giornate cilentane, sperando che  essendo la prima donna più votata anche se non sono mai stata chiamata neanche per un colloquio dalla casa più ambita d’Italia possa portare i riflettori su questa nostra avventura poco chiara. Il Reality del Grande Fratello 11 è seguitissimo, ad interessare il pubblico sono le relazioni che si instaurano tra i concorrenti dotati di una forte personalità e chi meglio di me poteva rappresentare la veracità Cilentana? E’ un gioco che coinvolge gran parte degli italiani e gran parte dei Cilentani, giovani, adulti e anziani, attenti ed interessati, che guardano da casa e sopratutto hanno televotato in tutti i comuni d’Italia per portare il loro preferito nella classifica dei 50 candidati online. Il pubblico è sempre e comunque decisivo, ed il nostro successo avrebbe potuto  dipendere proprio da questo”.

“Dunque – conclude Valeria Mautone – incrociamo tutti le dita sperando di avere chiarezza su questa poco chiara faccenda e approfitto da un lato per affermare che sono intenzionata a non fermarmi, dall’altra per ringraziare tutti coloro che mi hanno sostenuto e che mi hanno dato la forza di reagire e ringrazio anche i miei compagni di casting che insieme e compatti siamo uniti per far trapelare la verità”.

Info: zelig_v@libero.it; www.facebook.com/valeria.mautone

 

ARTICOLI CORRELATI:

La truffa del casting on-line. Valeria Mautone: “incrociamo tutti le dita sperando di avere chiarezza su questa poco chiara faccenda”

Una cilentana al Grande Fratello? L’intervista

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019