Camerota, inciviltà e mancanza di rispetto. La rabbia di una cittadina

Infante viaggi

Giunge in redazione la lettera, correlata di documentazione fotografica, di una lettrice arrabbiata per la mancanza di rispetto, che hanno alcune persone, per la zona antistante casa sua e chiede tramite il giornaledelcilento che siano presi provvedimenti per la prossima stagione estiva. 

  • assicurazioni assitur

“Carissimo Giornale del Cilento,
stamattina affacciandomi al balcone mi sono resa conto che la spazzatura non è stata presa perchè è sciopero dei dipendenti. Non voglio entrare in merito dello sciopero, non mi riguarda. Cio’ che mi tocca e mi fa male è il cumulo di MONNEZZA che fa da cornice in un angolo della zona Chiantata. Parlo precisamente degli scalini che scendono su via Nazario Sauro. Sono anni che faccio la lotta con la gente del mio rione e non, visto che hanno come punto di raccolta, per non dire discarica, questi gradini. Hanno la buona abitudine di liberarsi dei sacchetti della spazzatura e depositarli vicino casa mia, oppure, ti dirò anche questo… sono gli stessi operatori della nettezza che al mattino fanno il giro di raccolta per la Chiantata e la depositano nel posto sopra descritto per poi passare dopo qualche ora con il camion. Ogni estate invece faccio il “vigile urbano”, litigando con i signori e le signore che dalle 19 del pomeriggio, si recano nella suddetta discarica. Ho messo diversi cartelli per ostacolare questi atti di inciviltà, ci sono anche delle piante per abbellire, ma non c’è nulla da fare, l’inciviltà supera ogni limite. Capisco che è sciopero e non è colpa di nessuno, ma queste persone perchè devono avere come punto di riferimento questi scalini? Creando  puzza, zanzare, mosche, e soprattutto si calpesta la dignità di chi vive in prossimità. Ho colto l’occasione di scrivere oggi, visto che mi sembra assurdo che domani è festa e la monnezza ancora resterà lì, ma ho esternato da diversi anni questo problema che mi rode dentro, nessuno ha ascoltato. E’ scomparso anche il cartello di divieto che avevo messo personalmente, c’è solo monnezza, tanta monnezza, di ogni tipo.  Chiedo in questa sede, perchè è il primo pensiero che mi è venuto, di mettere un divieto, una telecamera,  o di fare qualcosa per la prossima estate , per evitare altre cartoline del genere. Non parlo solo perchè è in prossimità di casa mia, ma  è una strada principale , è una cosa brutta per Marina di Camerota. Difendiamo e teniamo pulita Marina!
Teresa Esposito

  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro
  • Lido Urlamare Palinuro