Comune di Camerota: tante forzature e nessuna trasparenza

di Redazione

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di un lettore che  scocciato dei tanti problemi burocratici di questo comune ha deciso di scriverci!


Carissimi amici del GiornaledelCilento,
mi rivolgo a Voi perché, da cittadino del Cilento, soffro ogni qualvolta mi imbatto in comportamenti poco chiari delle nostre Amministrazioni Locali.
Sapevo dei bandi per parcheggiatori del comune di Camerota e mi sono avventurato nella navigazione del portale istituzionale. Un portale assolutamente vuoto in cui se non sei un esperto Ammiraglio di Lungo Corso affondi prima di lasciare il porto.
I passaggi per arrivare al famigerato “bando”:
–    connettersi al portale www.comune.camerota.sa.it (risulta difficilissimo trovarlo attraverso i motori di ricerca);
–    sulla home-page trovi i link per:
1.    approvazione bando selezione pubblica per assunzioni;
2.    delibera della giunta municipale n.107 dell’ 11 maggio 2010.
–    Entrambi i link ti portano all’ “elenco dei candidati ammessi alla prova d’esame per selezione pubblica per assunzioni a tempo determinato” (riguarda soltanto gli ausiliari del traffico) (non mi interessa!);
–    A questo punto, per trovare la via giusta devi avere l’intuizione di cliccare su “cerca documento”;
–    È poi avere la lucidità per “trovare la parola chiave”: BANDO;
–    In questa maniera sei arrivato al tanto agognato “Bando”.
Nella lettura del “Bando” sorgono alcuni dubbi:
1-    Il bando è per “Addetto alla vigilanza-guardiania-pulizia e riscossione ticket parcheggio autovetture”, inquadramento al livello VII del C.C.N.L . Aziende del Terziario-Distribuzione e Servizi (aziende del commercio).
Ma non era un bando del Comune? Cosa c’entra in terziario ed il commercio? E poi, forse qualcuno ha dimenticato che la delibera della Giunta regionale della Campania n. 2104 del 19/11/2004, al paragrafo 25, capoverso 4, recita testualmente: “Gli avviamenti a selezione dovranno in ogni caso essere svolti dai Centri per l’Impiego e non potranno essere attuati direttamente dalle amministrazioni che devono procedere all’assunzione”?
2-    Nel paragrafo del “bando” relativo ai “Requisiti essenziali per l’ammissione” il punto (9) recita: “Residenza nel Comune di Camerota, ai sensi dell’art. 51 del Decreto Legislativo n.150 del 27/10/2009”, dimenticando, anche qui, che l’articolo citato dice: “… quando tale requisito sia strumentale all’assolvimento di servizi altrimenti non attuabili o almeno non attuabili con identico risultato.”. Non pare adattabile ad un Bando per “parcheggiatori”.
3-    Sempre il “Bando” al paragrafo relativo a “Graduatoria e Assunzione in Servizio” afferma: “Essa (la graduatoria) viene pubblicata all’Albo Pretorio del Comune di Camerota e sul sito istituzionale dell’Ente.” Per quanto riguarda il sito ho già detto, non ho voglia di ripetermi… il nulla.
4-    E la graduatoria come è stata stilata? La delibera regionale sopra citata indica dei criteri precisi da adottare. Il Comune di Camerota ha dimenticato anche questo?
5-    Ed i disabili?
Tanto mi sembrava doveroso segnalare a voi sempre attenti al presente e futuro dei nostri paesi.
Con stima e cordialità.
Lì  15/06/2010
                                                                                                                              Francesco Bomba

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019