Vallo della Lucania, il cuore nel paniere: «Donare alle persone più bisognose»

di Luigi Martino

Il cuore nel paniere nasce dalla voglia di combinare lo spirito di condivisione con la solidarietà della popolazione cittadina. Alla base di tutto c’è un gesto semplice ma significativo: donare un prodotto alimentare alle persone più bisognose della comunità in cui si vive. È necessario e di centrale importanza ri-configurare l’idea di comunità attraverso pratiche concrete che permettano il superamento della logica individualistica in favore dell’idea di comunità, basata sulla sinergia e la collaborazione.

L’iniziativa parte da Vallo della Lucania ed in particolare da Daniele D’Amato, presidente di Happy People che, tra i primi obiettivi, ha quello di inglobare quante più associazioni per coinvolgerle nell’iniziativa. Tante hanno già aderito. «Un cambiamento che può avvenire a partire dall’esperienza, diretta e concreta: donando. Il cibo, svolge un ruolo importante nella definizione dell’identità di ciascuna persona ed è una delle componenti culturali che connota e attribuisce valore ad un territorio e ai suoi abitanti – fanno sapere dall’organizzazione -. In ragione di tale considerazione e del periodo storico che si sta vivendo, la scelta per la prima tappa di un percorso che si auspica possa essere duraturo negli anni, non poteva non essere che Rareche, il mercato rurale legato all’agricoltura locale e naturale. Il cuore nel paniere, offre la possibilità di donare un prodotto alimentare riponendolo all’interno di un paniere solidale».

Con tutti i prodotti donati si formeranno dei panieri per donarli ai più bisognosi tramite gli operatori del piano di zona S/8- Comune capofila Vallo della Lucania. Le date della prima edizione sono: 12-19-23 dicembre 2020, presso il Palazzo della Cultura, in Via Monsignor Enrico Nicodemo a Vallo della Lucania. Per informazioni: 3937343693.

©Riproduzione riservata