• Home
  • Cultura
  • Slow Food: Pignataro responsabile regionale vino

Slow Food: Pignataro responsabile regionale vino

di Maria Antonia Coppola

"Slow Food Campania" su proposta del Presidente Gaetano Pascale, ha nominato Luciano Pignataro responsabile regionale vino e coordinatore della Guida per la Campania, Basilicata e Calabria di Slow Food Editore. "L’ingresso di Luciano Pignataro nella squadra di Slow Food Campania – ha commentato Gaetano Pascale – e’ frutto di un percorso che ci ha portati a condividere sempre piu’ spesso visioni e idee sulle principali problematiche legate alla vitivinicoltura e che va oltre lo spessore e la professionalita’ con cui da anni si cimenta nel mondo del vino".
"Sono convinto – ha aggiunto – che cio’ contribuira’ ad elevare il livello del confronto all’interno dell’associazione e, nello stesso tempo, a dare delle risposte piu’ efficaci ai produttori in chiave di qualita’ delle produzioni e di sostenibilita’ ambientale. Pertanto l’associazione regionale garantira’ autonomia e supporto organizzativo a Luciano e a tutto lo staff che che lavorera’ ai progetti sul vino che Slow Food mettera’ in campo prossimamente, a partire dalla nuova Guida dei vini."

Luciano Pignataro, laureato in Filosofia e giornalista professionista, dal 1988 lavora al Mattino. Dal 1994 ha iniziato a curare la rubrica di enogastronomia diventata un punto di riferimento della crescita campana e meridionale e che, negli anni, lo ha portato a scrivere diverse guide, libri di grande successo e a varare eventi culturali di spessore. L’ultima opera in ordine cronologico e’ "101 vini da non perdere", dal 12 novembre scorso nelle librerie.
Inoltre, dal 2004 cura il piu’ seguito sito specializzato del Sud (www.lucianopignataro.it), rivolto ad appassionati e cultori ed oggi indispensabile per orientarsi, capire e valutare. La sua instancabile opera di divulgatore e’ stata riconosciuta con il Premio Luigi Veronelli 2008.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019