Prolungato il percorso espositivo “Certosa & Passione”

Oltre 6500 le presenze in questi ultimi giorni alla Certosa di Padula per il percorso espositivo “Certosa & Passione”.

L’installazione, curata nel progetto da Eufemia Baratta e presentata da Gennaro Miccio, soprintendente BAP, si sviluppa intorno al tema della Passione – Morte – Resurrezione e, considerato il gradimento di pubblico ricevuto finora e l’avvicinarsi delle festività pasquali, resterà aperta ai visitatori anche in quei giorni: “Il percorso espositivo propone poche ma efficaci installazioni di opere d’arte antica e contemporanea conservate nella Certosa di Padula, quali, ad esempio, sculture lignee della Certosa, riferite al XVIII secolo, raffiguranti: Ecce Homo, Cristo morto oppure manufatti artistici del XXI secolo, come il Sarcofago conditus di J. Fabre, realizzato in occasione della Mostra Le Opere e i Giorni nell’anno 2003.Visite guidate tematiche illustreranno ai visitatori in maniera particolareggiata luoghi e simboli della passione e della morte nell’architettura della Certosa di San Lorenzo di Padula: Desertum, Chiostro grande con le metope, Cimiteri, Cappella delle Reliquie, Cappella del Crocifisso”.

ARTICOLI CORRELATI

“Certosa & Passione”, arte antica e contemporanea insieme