Cilento, 40enne da la caccia a mamma e figlio: arrestato

I carabinieri della compagnia di Sapri, hanno arrestato, in flagranza di reato per atti persecutori e maltrattamenti in famiglia, M.S., 40enne di Sanza. La chiamata giunta in centrale operativa intorno alle ore 12 di ieri, venerdì, è stata effettuata da una donna di nazionalità rumena, che a bordo della propria auto, insieme a suo figlio, ha raccontato alle forze dell’ordine di essere in pericolo. Secondo quanto riferito dalla vittima, il suo ex compagno la stava inseguendo. La causa sarebbe legata alla fine del rapporto tra i due e al fatto che M.S. non avrebbe accettato questa condizione. L’uomo, sempre secondo quanto racconta la malcapitata, avrebbe assunto, nel corso degli ultimi giorni, «un atteggiamento minaccioso». Le pattuglie dei carabinieri del Golfo di Policastro e della stazione di Sanza, hanno fatto scattare immediatamente la caccia all’auto della donna e all’uomo che la stava inseguendo. Dopo pochi minuti, lungo la strada provinciale Bussentina, sono stati predisposti una serie di posti di controllo, durante uno dei quali gli uomini dell’aliquota radiomobile, guidati dal maresciallo Bosco, hanno intercettato le due auto. I carabinieri hanno lasciato passare la donna e hanno bloccato il 40enne. L’uomo è stato accompagnato in caserma e i militari del maresciallo Russo hanno ricostruito tutta la vicenda arrivando all’arresto del 40enne. M.S. è stato sottoposto agli arresti domiciliari e, dopo il processo con rito direttissimo, è stata per lui disposta l’applicazione dell’ulteriore misura di divieto di avvicinamento alla donna. 

©Riproduzione riservata