Trionfo degli “Amici dell’Organetto” alla diciottesima edizione del campionato italiano di Fisarmonica Diatonica

Alla manifestazione nazionale, organizzata dall’Amisad di Ancona, la  scuola musicale diretta dal maestro Alessandro Gaudio ha vinto due titoli tricolori con Francesco Chiarello di Trecchina sezione organetto categoria “Junior”, ex aequo con Dino Covelli di Roseto degli Abruzzi, Teramo e con Marcello Pietromica di Buonvicino ex aequo con Samuele Francesco Mazza di Fiumefreddo, Cosenza. A completare il successo delle regioni Campania, Basilicata e Calabria, gli allori conquistati da Pietro Infantino di Montesano S/M, da Michele Colangelo di Brienza, Potenza sezione organetto, categoria “Senior”, entrambi ex aequo con Andrea Aloisi di Leonessa, Rieti, e da Roberta Fischetti di Sant’Angelo dei Lombardi, Avellino tutti nella sezione fisarmonica diatonica categoria “Senior”,
I partecipanti iscritti sono stati 220 mentre hanno contribuito gli ospiti presenti agli spettacoli serali Daniele Lamano, Antonio Donnantuoni, Tonuccio Corona, Gabriele Di Pietro, Ivano De Simone, Angelo Spinelli hanno decretato il buon successo della kermesse nazionale di musica popolare. Soddisfazione da parte dell’associazione “Il Mondo dell’Organetto” di Montesano S/M (SA), che ha curato l’organizzazione logistica dell’evento, con il patrocinio del Comune di Montesano S/M e della Provincia di Salerno, in collaborazione con l’associazione musicale italiana strumenti ad ancia, diatonici (A.M.I.SA.D.) di Maiolati Spontini (AN).
Compiaciuti anche il presidente dell’Amisad Giancarlo Ronconi e i componenti della giuria: il presidente Amalia Barrera (Rep. Argentina), Gianni Finoia, Vittorio Bernardini, Giovanni Gallo e, con mansioni di notaio, il Campione del Mondo di Organetto Giuliano Cameli.
La soddisfazione degli organizzatori, e soprattutto dei vincitori, viene condivisa da tutto il movimento musicale meridionale che, nel campo della fisarmonica diatonica, si pone ai vertici nazionali.
Francesco Chiarello di Trecchina, e  Pietromica di Buonvicino, hanno iniziato a cimentarsi con l’organetto, qualche anno fa, grazie al grande exploit  compiuto da Alessandro Gaudio, che, nel 2007, ha conquistato prima il campionato italiano e un mese dopo l’alloro mondiale. Da allora, la manifestazione tricolore ha fatto tappa a Sapri, Teggiano, Scalea, Serre e Montesano S/M. Campania, Basilicata e Calabria si sono portati a casa complessivamente 23 allori (italiani, europei e mondiali) di cui 10 incamerati dall’Associazione “Amici  dell’Organetto” fondata dal maestro Rocco Fortunato, uno dei grandi artefici della riscoperto di uno strumento bello e importante come l’organetto.
E la musica popolare non va in vacanza. Il prossimo 19 agosto, di scena a Policastro Bussentino, il Festival Meridionale dell’Organetto; agli inizi di settembre (dal  4 al 7 settembre 2014) grande appuntamento a Recoaro Terme (VI) con il Campionato Mondiale  organizzato sempre dall’Amisad di Ancona. Manifestazione che nei prossimi anni potrebbe approdare anche nel Golfo di Policastro.

Campioni Italiani 2014

Sezione Organetto
Categoria “Junior” ex-aequo
Chiarello Francesco (trecchina – pz)   
Covelli Dino  (roseto degli abruzzi – te)
Categoria “senior” ex-aequo
Aloisi Andrea (leonessa – ri)
Infantino Pietro (montesano s/m – sa)
Colangelo Michele (brienza –pz)

Sezione Fisarmonica Diatonica
Categoria “Junior” ex-aequo
Pietromica Marcello (Buonvicino – cs)
Mazza Samuele Francesco (Fiumefreddo – cs)
Categoria “senior”
Fischetti Roberta (Sant’Angelo dei Lombardi – AV)