• Home
  • Cultura
  • “English key – parla l’Inglese e parlerai con tutto il mondo”: soggiorno/studio USA per tre borsisti

“English key – parla l’Inglese e parlerai con tutto il mondo”: soggiorno/studio USA per tre borsisti

di Vince Esposito

English key – parla l’Inglese e parlerai con tutto il mondo è un corso sperimentale di perfezionamento della lingua inglese promosso dalla Fondazione Alario per Elea-Velia Onlus, ente di cultura, ricerca e formazione che opera per lo sviluppo e la valorizzazione del Cilento.

Per l’annualità 2010-2011 il progetto si è articolato in una serie di mini-corsi tematici, rivolti all’acquisizione pratica e diretta della lingua inglese in determinati ambiti disciplinari (Emergency care, Travel and Tourism, Environment).

I mini-corsi, inoltre, sono stati tenuti da docenti madrelingua, provenienti dagli Stati Uniti d’America ed esperti dell’ambito professionale trattato, che hanno utilizzato il metodo didattico del role-playing (gioco di ruolo) ed hanno alternano momenti di formazione d’aula e momenti di formazione non accademica (happy hour o momenti ricreativi in lingua).

Il progetto English key si è distinto soprattutto per la possibilità, accordata ai tre partecipanti più meritevoli, di fruire gratuitamente di un periodo di formazione negli Stati Uniti d’America.

Alla fine dei tre mini-corsi, infatti, un’apposita commissione di selezione, sulla base di tre criteri specifici (grado di partecipazione ai corsi, reddito ISEE e punteggio didattico), ha stilato una graduatoria dei partecipanti, decretando i tre più meritevoli: Chiara Camardella, Cristina Lista e Giuseppe Aloia.

Quest’ultimi hanno ricevuto ciascuno una borsa di studio del valore di 2.000,00 €, necessaria a coprire le spese di viaggio, vitto e alloggio di un soggiorno/studio negli Stati Uniti, previsto nell’ambito del progetto come momento finale di formazione in loco, per sperimentare ed accrescere le competenze linguistiche acquisite nel corso delle lezioni.

Il soggiorno/studio si è svolto nel periodo compreso tra il 16 e il 27 settembre 2011, nelle città di Charlotte (North Carolina) e di Myrtle Beach (South Carolina), presso gli enti di formazione del prof. Aaron J. Harper e della prof.ssa April Burns che, in collaborazione con la Fondazione Alario, hanno organizzato il viaggio di istruzione, rendendo la permanenza degli studenti formativa e, nel contempo, piacevole.

I tre borsisti hanno trascorso la prima parte del soggiorno, dal 16 al 19 settembre, a Charlotte, ospiti del prof. Harper, dirigente del Belmont Abbey College di Charlotte, e del prof. Claudio Carpano, Console Onorario d’Italia per il North Carolina.

Sotto la guida del prof. Harper, gli studenti hanno assistito alle lezioni dell’Executive Master of Business della McColl School of Business al Queens College di Charlotte; hanno partecipato alle celebrazioni religiose di rito battista alla Hickory Grove Baptist Church; hanno incontrato i manager di due compagnie italiane di business: Sylvie Thory, manager della Management inSites, di cui il dr Carpano è presidente, e Andrea del Pra, manager della RAASM USA, ai quali i ragazzi hanno consegnato del materiale informativo sul progetto e sul territorio cilentano, illustrandone le peculiarità storiche e ambientali; infine gli studenti hanno visitato il Belmont Abbey College, dove sono stati ricevuti dal preside.

Grazie alla simpatia e alla disponibilità del prof. Harper, non sono mancati momenti di formazione in contesti ricreativi, grazie ai quali i ragazzi sono entrati in diretto contatto con la realtà e la cultura americane.

Gli studenti hanno infatti frequentato tipici pub o bar americani, dove hanno potuto sperimentare le abitudini alimentari americane, fatto shopping in grandi centri commerciali come il Target o il Southpark Mall, rinsaldato i rapporti tra loro e con il prof. Harper divertendosi nel parco di divertimenti Carowinds Amusement Park e vivendo momenti conviviali in casa Harper e Carpano.

Il 20 settembre gli studenti sono partiti alla volta di Myrtle Beach, dove sono rimasti fino al 23 settembre, ospiti della prof.ssa April Burns, vice presidente della Operation American Hospitality Academy.

A Myrtle Beach i tre borsisti hanno visitato la Operation American Hospitality Academy, le principali strutture alberghiere ad essa collegate e il Broadway on the beach, complesso di locali, negozi e club della zona.

Gli studenti, inoltre, hanno fatto parte del Team Activities dell’AHA allo Sheraton Broadway Plantation, una delle strutture ricettive convenzionate con l’AHA, hanno partecipato ad una serata internazionale organizzata dagli studenti dell’AHA, che prevedeva una cena a base di piatti tipici di differenti culture, e hanno visitato la città di Charleston.

Il 24 settembre i ragazzi hanno fatto ritorno a Charlotte, dove hanno trascorso gli ultimi giorni del loro soggiorno/studio, allietati dalla visita al parco naturale U.S. National Whitewater Center e al Bank of America Stadium, stadio di football dei Carolina Panthers, importante franchigia dell’NFL, e dall’incontro con il Sindaco di Charlotte Anthony Foxx, al quale i ragazzi hanno consegnato una lettera di ringraziamento da parte della Fondazione Alario e una moneta riproducente il conio dell’antica Elea-Velia.

Il progetto English key rappresenta un’opportunità di crescita per il territorio cilentano in quanto favorisce una maggiore qualificazione e specializzazione delle professionalità presenti nel Cilento grazie all’attivazione di percorsi di formazione base e/o specifica in lingua inglese per diverse categorie professionali.

Nel contempo English key si rivela anche uno strumento essenziale per coloro che intendono trascorrere un periodo di internship (alternanza di momenti di studio/lavoro) o master negli Stati Uniti d’America, al fine di apprendere e sperimentare le proprie conoscenze linguistiche in un contesto internazionale come l’America.

Per l’annualità 2011-2012 il progetto English key ha previsto un’offerta formativa ampia e variegata, visionabile sul sito della Fondazione Alario: www.fondazionealario.it

©

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019