Cilentana, incontro decisivo tra Pierro e i sindaci: ecco quando potrebbe essere riaperta

Infante viaggi

La strada provinciale 430 che attraversa tutto il Cilento potrebbe essere riaperta prima della fine della settimana. Il tratto tra Agropoli e Prignano Cilento è chiuso al traffico dal 27 gennaio di quest’anno. L’arteria è fondamentale per l’economia del territorio, per il turismo e per la sicurezza soprattutto dopo la chiusura dell’ospedale di Agropoli. In questi giorni la Provincia di Salerno ha provveduto ad effettuare le prove di carico sul viadotto danneggiato. Pare che i risultati siano postivi, ma a poche ore dalla riapertura è sorto l’ennesimo problema. L’ente di palazzo Sant’Agostino non può garantire 24 ore di vigilanza al giorno lungo l’arteria e sono dovuti intervenire i sindaci dei comuni cilentani per stilare un crono programma dove verrano stabiliti turni e altri vigili messi a disposizione dai municipi del basso e dell’alto Cilento.

La Provincia farà operare un turno di sei ore dalla polizia provinciale e un altro turno di sei ore sarà occupato dalla municipale di Agropoli dopo la comunicazione del sindaco Alfieri al vice prefetto De Asmundis. La disponibilità è stata data anche dai comuni di Vallo della Lucania, Camerota, Castellabate e Centola. Possibile collaborazione anche del sindaco di Capaccio Italo Voza, comune non coinvolto nel problema della Cilentana, ma, essendo il più vasto del comprensorio, ha maggiore disponibilità di uomini da impiegare lungo il tratto attualmente chiuso. Martedì sera, dunque, potrebbe arrivare il responso dell’assessore ai Lavori Pubblici della Provincia, Attilio Pierro, dopo l’incontro con i sindaci dei comuni sopra citati.

  • Vea ricambi Bellizzi

Intanto nella giornata di lunedì si sono registrati gli ennesimi incidenti lungo la provinciale 430 e la strada 45, il percorso alternativo della Cilentana. Nel primo quattro persone sono finite al ‘San Luca’ di Vallo della Lucania, una è grave. Nel secondo un tir ha travolto una Fiat Punto e per fortuna l’autista è rimasto miracolosamente illeso.

©Riproduzione riservata

  • Lido Urlamare Palinuro
  • Vea ricambi Bellizzi
  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur