• Home
  • Cultura
  • Marina di Camerota, le culture di America Latina e Cilento s’intrecciano: musica e gastronomia con Parrandeando

Marina di Camerota, le culture di America Latina e Cilento s’intrecciano: musica e gastronomia con Parrandeando

di Luigi Martino

L’idea è nata dall’associazione socio culurale di Marina di Camerota, “Alma Llanera”, che nelle serate del 22 e 23 giugno lancerà l’evento “Parrandeando. Il porto del borgo marino di Camerota si trasformerà in una grande festa ritmata dal sapore latino. Gli organizzatori hanno voluto che le due culture, quella cilentana e quella dell’America Latina, s’intrecciassero per creare un’atmosfera magica. La manifestazione ha lo scopo di promuovere musica, cultura e gastronomia di una terra lontana dall’Italia, ma vicina nei cuori dei tanti marinari emigrati negli anni ’50 in Venezuela e poi ritornati in patria dopo aver fatto «fortuna».

Gli appuntamenti Le serate si apriranno al pubblico con gli stand gastronomici del «Quartiere latino», dove potranno essere degustate le specialità americane e cilentane. Durante la manifestazione si potranno ammirare le bellissime modelle che sfileranno per il concorso di bellezza “Miss Alma Llanera” ed ascoltare spettacoli musicali dal vivo con i grandi concerti dei Rotumbè e del Conjunto Sabrason.

Ecco l’intero programma della manifestazione:

Venerdì 22 giugno

  • Ore 18 apertura del “Quartiere Latino” con gli stand gastronomici
  • Inizio della manifestazione
  • Concorso di bellezza “Miss Alma Llanera”, selezione valida per Miss Parco Nazionale del Cilento 2012
  • Concerto Rotumbè, musica tradizione cilentana
  • Chiusura della serata con Dj Oscar


Sabato 23 giugno

  • Ore 18 apertura del “Quartiere Latino” con gli stand gastronomici
  • Spettacolo musicale e di ballo con il gruppo “100% latino”
  • Gara di ballo latino-americano
  • Guest Star: Senio Diaz chitarra classica latina
  • Concerto del “Conjunto Sabrason” con la partecipazione di Alvaro Martinez
  • Chiusura della serata con Dj Oscar

©


©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019