Camerota: parcheggia auto per una passeggiata sulla spiaggia, torna e trova il vetro sfondato. Giovane derubato

Infante viaggi

E’ sabato e il sole splende sul Cilento. Un giovane ragazzo di Marina di Camerota decide di andare a fare una passeggiata sulla spiaggia del Mingardo. Sono le 10 del mattino. Parcheggia la sua Nissan Almera grigia lungo la strada, vicino al semaforo posizionato dai lavoratori che intanto stanno ripristinando il costone eroso dalla mareggiata, e scende in riva al mare. Accade tutto nei pressi del ristorante ‘Indian’ (nella foto). Dopo dieci minuti il 26enne torna all’automobile e scopre quanto accaduto in sua assenza. Uno dei vetri della Nissan è stato infranto e dai sedili sono state portate via le borse con i documenti di tutta la famiglia. «Mi è parso impossibile – ha commentato il ragazzo in una lettera postata su Facebook – erano le dieci del mattino e a pochi metri lavoravano gli operai che stavano ripristinando la carreggiata danneggiata dalla mareggiata». Non è la prima volta che lungo lo spiaggione del Mingardo si verificano episodi simili. A metà del mese di settembre del 2014, la proprietaria di un lido ha trovato il vetro sfondato della sua Fiat Panda verde e ignoti avevano trafugato i zaini della scuola dei bambini, mai più ritrovati. 

•LEGGI – L’APPELLO AI CITTADINI DI CAMEROTA

  • assicurazioni assitur

Nelle borse rubate sabato, c’erano anche dei cellulari, e uno di questi, dopo il furto, tramite gps, è stato rintracciato e si trovava a Marina di Camerota. «Non vogliamo il far-west – commenta ancora il malcapitato su Facebook – la tranquillità è uno dei pregi del nostro paese». Il fatto è stato denunciato ai vigili urbani e ai carabinieri. Al vaglio degli inquirenti ci sono le immagini dell’automobile con il vetro rotto e la testimonianza del giovane. «Chiunque avesse visto qualcosa può contattare le forze dell’ordine», è l’appello lanciato dalla famiglia derubata.

©Riproduzione riservata

  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro
  • Lido La Torre Palinuro