Capaccio, rifiuti pericolosi lungo il fiume: si indaga

E’ stata sequestrata dai vigili urbani di Capaccio una discarica abusiva lungo il fiume che attraversa località Santa Venere nei pressi dello svincolo della ss18. La polizia locale è intervenuta dopo la denuncia di alcuni residenti della zona. Il cumulo di rifiuti occupa un’area di circa 1500 metri quadrati vicino i binari che passano proprio da quelle parti. I caschi bianchi hanno provveduto a fotografare l’intera zona. Le foto verranno spedite all’Arpac e alla procura di Salerno. Non si conosce ancora l’identità precisa dei rifiuti, infatti proprio l’Arpac dovrà verificare la pericolosità del sito. Dalle foto è chiara la presenza di sfalciati e legna, resti di calcinacci, mattoni, infissi e tapparelle provenienti da lavori o cantieri, scarti di prodotti utilizzati per le costruzioni, plastiche varie, polistirolo e cassette utilizzate in agricoltura, materiali ingombranti e pneumatici. Un danno ecologico commesso molto probabilmente da ditte senza scrupoli che abbandonano rifiuti pericolosi in aree semi nascoste onde evitare di accollarsi spese di smaltimento o costi di trasporto presso idonee isole ecologiche: la tipologia dei rifiuti scaricati, infatti, connota il sito come una discarica abituale.

©Riproduzione riservata