Punta Licosa: bellezza negata, turisti allontanati e cancelli serrati

di Federico Martino

Un Cilento da vivere nel rispetto della natura ma senza barriere. Sembra che questo sia negato a Castellabate, infatti, proprio dal paese cilentano ci scrive un lettore che denuncia un disagio. Il lettore ci segnala l’impossibilità di visitare uno dei posti più belli del Cilento: Punta Licosa.
Sembra che un guardiano, nelle vesti di Cerbero, sia a guardia di un cancello perennemente chiuso in faccia ai turisti e sembra che il “Cerbero” della situazione sia anche poco incline a lasciar passare visitatori stranieri amanti del trekking, e quindi a piedi, trattandoli in malo modo ed esternando il suo disappunto urlando ai pochi che riescono a passare. Di seguito la lettera di Vienna:

“Mi fa piacere che il giornale del Cilento abbia avuto un’idea che si ripeteva da  sempre ma che mai nessuno ha  messo in pratica.
Sono una guida ambientale e mi capita spesso di vedere nel Parco cose che non hanno nulla della tutela dell’ambiente.
Fra le tante cose, non si riesce a sbloccare la situazione di Punta Licosa, tanto pubblicizzata(, soprattutto dall’ente parco), patrimonio dell’Unesco ecc… ma quando arriva il solito turista straniero davanti al cancello viene allontanato perchè area privata.
Il mio ragionamento è:
– il permesso di far attraversare a tutti l’area neanch’io sono daccordo –
– il trekking a piedi deve essere controllato ma”permesso”
– è stata fatta richiesta sia all’ente parco che al comune di Castellabate di predisporre un protocollo d’intesa con il proprietario,ma gli enti italiani non sono mai capaci di prendere decisioni immediate, perchè sono troppo burocratizzati, quindi nel frattempo non si può visitare Punta Licosa!
Infine il custode è di una “gentilezza” più unica che rara! Urla con tutti quelli che sfuggono involontariamente al suo controllo. Alla fine non è preferibile essere sinceri? Pubblicizzare Punta Licosa come luogo non visitabile!come spesso si trova sulle guide tedesche.
Mi sorge solo un dubbio: c’era  tempo addietro una strada pubblica, che
fine ha fatto?  Hanno mai i nostri “attenti” amministratori effettuata una verifica?”

Grazie, cordialmente.
Vienna

 

©riproduzione riservata

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019