Camerota, decesso di Nancy Chirichiello: due medici rinviati a giudizio

| di
Camerota, decesso di Nancy Chirichiello: due medici rinviati a giudizio

Il giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Vallo della Lucania, Sergio Marotta, ha disposto il rinvio a giudizio di due medici del Pronto Soccorso dell’ospedale San Luca di Vallo della Lucania accusati di omicidio colposo nell’ambito della morte di Nancy Chirichiello, ventiduenne di Licusati, frazione del Comune di Camerota. La giovane è deceduta improvvisamente il 14 ottobre 2020 dopo un malore. Quando i soccorritori sono arrivati sul posto, a casa della 22enne, non poterono fare altro che constarne il decesso; ma i familiari di Nancy, difesi dagli avvocati Marco Colucci e Carmine Caputo, avevano sporto denuncia alla Procura di Vallo della Lucania, per poter fare chiarezza sulla sua morte, perché due giorni prima del decesso, la 22enne si era sentita male ed era stata in ospedale a Vallo della Lucania; dopo gli accertamenti di rito, era stata dimessa. In seguito alla denuncia, la procura aveva aperto un’inchiesta iscrivendo i nomi dei due medici del Pronto Soccorso nel registro degli indagati, e ora dovranno comparire davanti al giudice monocratico del Tribunale di Vallo della Lucania, Mauro Tringali, il prossimo 31 gennaio 2023.


©Riproduzione riservata