Camerota Festival, i Keep Time aprono la decima edizione

di Luigi Martino

Ha inizio giovedì 28 luglio la kermesse musicale Camerota Festival che in dieci anni di attività si è distinta per la sperimentazione di nuove possibilità esecutive e location alternative, con la conferma in tabellone di alcune di esse, e per la valorizzazione della cultura e delle risorse locali attraverso la partecipazione di numerosi artisti presenti sul territorio.

Sarà l’ensemble di strumenti a percussione Keep Time ad aprire la decima edizione del Camerota Festival, curata dall’ Associazione Culturale-Musicale “Zefiro”, con la Direzione Artistica del M° Pantaleo L. Cammarano e inserita nel cartellone estivo degli eventi Camerota: Terra, Mare e Musica programmato dal Comune di Camerota e dalla Fondazione Meeting del Mare C. R. E. A..

L’ensemble nasce nel 2021 dalla volontà di alcuni giovani musicisti originari del Comune di Camerota, e più precisamente delle frazioni Licusati e Camerota. La poliedricità del gruppo, scaturita dall’esperienza professionale dei diversi componenti, e la vasta gamma di sonorità, derivante dalle peculiarità dei numerosi strumenti, consentono la proposta di un repertorio variegato che spazia da brani originali e inediti per ensemble di percussioni a brani di musica classica, latina, africana e americana.

Il concerto sarà di natura itinerante ed avrà luogo nel centro storico di Camerota giovedì 28 luglio, a partire dalle ore 21:00. Il pubblico sarà accompagnato tra i vicoletti e le piazzette del centro storico da un animatore che racconterà storie e leggende appartenenti alla cultura e alla tradizione del territorio. Il percorso partirà da Palazzo Santa Maria, sede della Fondazione Meeting del Mare C. R. E. A., per raggiungere gradualmente le stazioni sonore del percorso: Piazza San Daniele, Piazzale “Avandi ri Salernu”, Piazza Castello.

Il concerto sarà ad ingresso gratuito.

Per info inerenti il concerto itinerante del 28 luglio contattare l’organizzazione scrivendo all’indirizzo acmzefiro@gmail.com indicando nell’oggetto “Info itinerario ritmico”.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019