“Concerto di inizio estate” a Castellabate, grande lirica con il soprano Lilia Carpinelli

Si apre con un grande evento lirico la stagione più calda dell’anno a Castellabate. Sabato 26 giugno alle ore 21,30 il suggestivo scenario del Castello dell’abate farà infatti da scenario al “Concerto di inizio estate”, che vedrà esibirsi nella coorte del maniero fondato da San Costabile Gentilcore il soprano di fama internazionale Lilia Carpinelli, che con questo evento darà il via al suo tour mondiale 2010. Ad accompagnare l’artista al pianoforte ci sarà il maestro Matteo Napoli. L’evento è organizzato dall’associazione Liceo musicale Mozarteum di Salerno e dal Comune di Castellabate.
Si tratta di un grande ritorno nel Cilento della soprano che attualmente fa base in Nuova Zelanda. «Lilia Carpinelli è una illustre figlia di Castellabate che ha raggiunto i più alti livelli della lirica mondiale – spiega il sindaco Costabile Maurano – È per questo che è una grande gioia ridarle il benvenuto a Castellabate con un evento di tale rilevanza».

Dopo essersi diplomata nel 2001, con il massimo dei voti, presso il conservatorio Martucci di Salerno, Lilia Carpinelli ha studiato l’Estill voice training system con Elisa Turlà. Punti culminanti del suo perfezionamento sono state le master-classe con i famosi cantanti Luciana Serra e Bruno De Simone.
Nel 2000 ha vinto due primi premi nel concorso “Giannina Arangi Lombardi” a Napoli e “Città di Mercato Severino. L’anno seguente si è aggiudicata il podio anche nel concorso “Idelmo Poggioli” a Napoli. Specializzata in metodologia Orff-Schulwerk-Emmenapoli, è docente di canto all’Accademia musicale Mozarteum di Salerno.
Ha interpretato una grande varietà di stili e generi. I suoi ruoli operistici includono, tra l’altro, “Eleonora” ne “Prima la musica poi le parole” di Salieri a Vienna, con l’Orchestra giovanile di Roma diretta da Luigi De Filippi, “Lulù” nello spettacolo “Eden teatro” di Raffaele Viviani, con cui ha debuttato nel dicembre 2002 con l’Orchestra Trianon diretta da Renato Piemontese. Nel 2003 ha vestito i panni del “niño” ne “El Retablo de Maese Pedro” di M. De Falla con la regia di Lina Wertmuller presso il teatro Augusteo di Salerno. Ha interpretato, inoltre, con la Nuova orchestra Scarlatti “La Dirindina”, intermezzo di Scarlatti, e “La serva scaltra” di W.A. Hasse.
È stata in tour in Israele e Palestina nel 2005con la Nuova orchestra Scarlatti. Si è esibita, inoltre, in occasione dell’inaugurazione delle Olimpiadi di Pechino, nel 2005, con la stessa orchestra e ha cantato con l’Orchestra giovanile di Roma, in Austria. Attualmente esegue concerti tra la Nuova Zelanda e l’Italia.