Ascea Marina: “English key – Parla l’Inglese e parlerai con tutto il mondo”

“English key – parla l’Inglese e parlerai con tutto il mondo” è un corso sperimentale di perfezionamento della lingua inglese promosso dalla Fondazione Alario per Elea-Velia onlus, ente di cultura e formazione che opera per lo sviluppo e la valorizzazione del Cilento.

L’iniziativa nasce da un’idea di Pasquale D’Onofrio, responsabile scientifico del progetto, docente americano che da alcuni anni si impegna con passione e dedizione nella promozione del territorio, con l’intento di “istituire una partership continua e diretta tra gli enti di formazione statunitensi e la Fondazione Alario, che potrebbe proporsi come centro direttivo di coordinamento e di riferimento per tutti coloro che intendono trascorrere un periodo di internship (alternanza di momenti di studio/lavoro) o master negli Stati Uniti d’America”.

Il progetto, per questo primo anno completamente gratuito, si è articolato in una serie di mini-corsi tematici condotti da docenti americani secondo il metodo del role playing e finalizzati all’acquisizione pratica e diretta della lingua in determinati ambiti disciplinari (tecniche di pronto soccorso, lavoro e turismo, ambiente), al fine di garantire una maggiore qualificazione e specializzazione dei fruitori del progetto e delle professionalità presenti nel Cilento.

I mini-corsi si sono rivolti ad un pubblico complessivo di 20 persone, tra studenti, laureandi e liberi professionisti, selezionate in base a requisiti specifici (conoscenza base della lingua inglese, reddito ISEE uguale o inferiore a 7.500,00£ per il 60% della classe, residenza in uno dei comuni del Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano).

Il primo mini-corso “Emergency care”, iniziato nel mese di novembre 2010 e finalizzato all’acquisizione pratica dell’inglese/americano nello specifico settore disciplinare del primo soccorso, ha visto la partecipazione, in qualità di docente madrelingua, di Aaron J. Harper, dirigente del Belmont Abbey College (Charlotte, North Carolina).

Il secondo mini-corso “Travel and Tourism”, rivolto ai delicati ambiti del turismo e del lavoro nella società contemporanea, con particolare riferimento al territorio cilentano, è iniziato nel mese di gennaio 2011 ed è stato tenuto da April Burns, vice presidente della “Operation American Hospitality Academy”.

La docente è stata accompagnata dal suo giovane assistente Richard Skinner, responsabile della sede londinese della medesima istituzione.

Il terzo e ultimo mini-corso “Environment”, finalizzato all’acquisizione pratica della lingua nel settore dell’ambiente e del territorio, è iniziato nel mese di marzo 2011 e ha coinvolto il docente americano Nelson Acevedo, funzionario direttivo del provveditorato agli studi di New York.

In sintesi, tutti e tre i mini-corsi si sono svolti presso la Fondazione Alario e sono stati tenuti da docenti provenienti direttamente dagli Stati Uniti d’America, ognuno dei quali si è dedicato ad un ambito disciplinare specifico, ha concentrato le proprie lezioni in un periodo di due settimane, attraverso una full immersion di circa tre ore giornaliere, e ha utilizzato il metodo didattico del role playing (gioco di ruolo), così da rendere più efficace ed immediata la formazione.

A conclusione di ogni mini-corso, inoltre, tutti i partecipanti hanno ricevuto un periodo di formazione online dal docente di riferimento di ogni corso e hanno sostenuto un esame relativo ai contenuti delle lezioni e agli argomenti trattati.

La peculiarità di “English key”, inoltre, risiede nella possibilità, accordata ai tre partecipanti più meritevoli, di fruire gratuitamente di un periodo di internship (alternanza di momenti di studio/lavoro) negli Stati Uniti, presso gli enti di formazione da cui provengono i diversi docenti madrelingua coinvolti nel progetto.

Alla fine dei tre mini-corsi, infatti, un’apposita commissione di selezione, sulla base di tre criteri specifici (grado di partecipazione ai corsi, reddito ISEE e punteggio didattico), ha stilato una graduatoria dei primi sei partecipanti più meritevoli: i primi tre sono vincitori ciascuno di una borsa di studio, del valore di circa € 2.000,00, necessaria a coprire le spese di viaggio, di vitto e alloggio del soggiorno/studio negli Stati Uniti, previsto per la fine dell’estate; i rimanenti tre, pur non beneficiando della borsa di studio, hanno la possibilità di unirsi ai tre vincitori nel soggiorno/studio e di ricevere la medesima formazione didattica dei borsisti.

Innegabile l’importanza nel nostro territorio di un progetto, qual è appunto “English key”, che promuove una formazione gratuita e specifica in inglese/americano da parte di docenti madrelingua e che si conclude con un periodo, sempre gratuito, di soggiorno/studio negli Stati Uniti: un’occasione unica e vantaggiosa per apprendere e sperimentare le proprie conoscenze linguistiche in determinati ambiti disciplinari e in un contesto internazionale come l’America.

Per l’annualità 2011-2012 la Fondazione Alario intende organizzare nuovi corsi intensivi di lingua inglese: corsi di formazione base di inglese/americano per diversi ambiti disciplinari; corsi di alta formazione di inglese/americano per ambiti professionali specifici; corsi per la preparazione e il superamento del TOEFL, un esame di lingua computerizzato che misura accuratamente la conoscenza dell’inglese nord-americano a livello accademico.

Per informazioni:
info@fondazionealario.it
www.fondazionealario.it
cell. 3313932030