Giancarlo Guercio presenta «Quem quaeritis – il caso Mastrogiovanni» | VIDEO

Infante viaggi

«Quando seppi cosa era successo, rimasi sconvolto. Pensai che non potessero capitare fatti come quello, di una tale barbarie e inumanità inaccettabile. Pensai di elaborare quelle emozioni in forma artistica». E’ nato così Quem quaeritis – il caso Mastrogiovanni, scritto da Giancarlo Guercio. E’ nata così l’idea di raccontare la vicenda della morte di Franco Mastrogiovanni sotto forma di rappresentazione teatrale. La presentazione del libro si terrà sabato 23 gennaio alle 18:30 presso il centro sociale Cupola di Buonabitacolo. 

Un argomento forte, quello trattato in Quem Quaeritis. E’ la storia di Franco Mastrogiovanni morto la notte tra il 3 e 4 agosto del 2009, nel reparto psichiatrico dell’ospedale San Luca di Vallo della Lucania dopo 84 ore trascorse in un letto, legato mani e piedi, sottoposto a Trattamento Sanitario Obbligatorio, senza cibo nè acqua. E’ attualmente in corso il processo in Appello, che vede imputate 18 persone, tra medici e infermieri, per la sua morte.

  • Assicurazioni Assitur

Dopo i saluti del sindaco di Buonabitacolo Elia Rinaldi, della presidente della biblioteca comunale Valeria Chirico e del presidente della Banca di Credito Cooperativo di Buonabitacolo Giovanni Rinaldi, interverranno Lorenzo Peluso, giornalista, che ha curato la presentazione del libro, il cultore di Storia del Teatro, Enzo Lovisi, e la sorella di Franco, Caterina Mastrogiovanni. Le conclusioni sono affidate all’autore del libro Giancarlo Guercio e al presidente del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni Tommaso Pellegrino. Durante la presentazione, moderata dalla giornalista Marianna Vallone, l’attrice Biancarosa Di Ruocco leggerà alcuni passi del libro.

©Riproduzione riservata

Assicurazioni Assitur