Offerta 2023

Castellabate: il Comune promuove un progetto di educazione alla legalità

| di
Castellabate: il Comune promuove un progetto di educazione alla legalità

Il Comune di Castellabate ha promosso un progetto di educazione alla legalità che si svolgerà dal 13 al 27 ottobre, nelle scuole del territorio comunale. Sono previsti quattro incontri con i quali si intende iniziare un confronto in relazione a concetti come legalità, sicurezza e giustizia sociale. Interverranno magistrati, operatori dei centri di accoglienza, criminologi, responsabili di istituti di custodia e detenuti.
Gli incontri prenderanno martedì prossimo alle 10 e 30 presso l’Ipia Manlio De Vivo a San Marco di Castellabate, coinvolgendo anche gli alunni degli istituti comprensivi autonomia 147 e 148 e l’Istituto alberghiero. Tutti i corsi saranno coordinati da Sante Massimo Lamonaca, esperto in criminologia clinica e giudice onorario presso il tribunale di sorveglianza di Salerno.

Nel primo incontro si discuterà di adolescenza e tossicodipendenza, cercando di oltrepassare le superficiali analisi stereotipate, spesso proposte e amplificate pure dalla televisione.

Figura centrale dell’evento sarà quella di Mimmo Santoro, responsabile eventi e progetti dell’associazione onlus Verso la vita e referente a sud della comunità San Patrignano. Nel corso della mattinata sono previste anche le testimonianze dei giovani in trattamento presso il centro di accoglienza, recupero e reinserimento "Verso la vita" di San Patrignano.

Gli altri confronti:

Sabato 17 ottobre alle ore 10 nuovo appuntamento all’Ipia Manlio De Vivo di San Marco su pedofilia e criminalità, nella loro evoluzione sul web e nelle strategie di contrasto. Relazionerà l’esperto informatico e consulente tecnico della guardia di finanza nelle indagini di pirateria informatica, Mario Corso.

Lunedì 19 ottobre alle ore 10, presso la scuola media autonomia 148 a Santa Maria, il fenomeno del bullismo nella scuola sarà al centro dei lavori che si svolgeranno con l’avvocato Annamaria Polito, referente provinciale dell’associazione Libera, centro studi anticamorra di Salerno.

Martedì 27 ottobre alle ore 10, all’Ipia Manlio De Vivo di San Marco, incontro con i detenuti ospiti dell’Icatt (Istituto a custodia attenuata per il trattamento dei tossicodipendenti) di Eboli. Si parlerà di persone a rischio e strategie di intervento con il giudice del tribunale di sorveglianza di Salerno, Sante Massimo Lamonaca, e Rosamaria Caleca, responsabile dell’area educativa dell’Icatt di Eboli.



©Riproduzione riservata
×