Il Circolo sociale Carlo Alberto 1886 e l’Airc insieme contro il cancro

Con la festa della mamma si rinnova una tradizione a cui le famiglie italiane sono particolarmente legate.

Seguendo la lunga consuetudine portata avanti negli anni, anche quest’anno l’Airc sarà presente in diverse piazze italiane per contribuire alla ricerca contro il cancro. Per l’occasione il Circolo sociale Carlo Alberto 1886 è stato nuovamente indicato dall’Airc come una delle duemila associazioni che, l’8 maggio 2011 parteciperà alla manifestazione nazionale “l’Azalea della ricerca”.

Da quasi trent’anni, i fondi raccolti in questa preziosa giornata sono destinati al finanziamento della ricerca sui tumori femminili. Diffusi tra le donne di varie età, più raramente nelle più giovani, colpiscono gli organi riproduttivi ed il seno ed in molti casi si possono combattere grazie alla diagnosi precoce.

Così, con un contributo di 15 euro gli oltre 20mila volontari Airc doneranno un’azalea contrassegnata dal marchio dell’associazione, finanziando in questo modo la ricerca.

Il Circolo sociale Carlo Alberto 1886, sarà presente a Padula nei seguenti luoghi:

piazza Umberto I°; viale Certosa; piazza Convento S. Francesco; chiesa S. Alfonso de’ Liguori.

Dall’Airc una guida interattiva.

In occasione della festa della mamma l’Airc ha pubblicato una guida interattiva con tutte le informazioni dettagliate relative alle fasce di età della donna e l’elenco degli organi femminili soggetti a tumore come, seno, endometrio, ovaio, collo dell’utero.

20 – 40 anni

È l’età giusta per fare prevenzione visto che i tumori in questa fase della vita sono molto rari. I primi danni alle cellule possono avvenire in età giovanile, ma il processo può essere bloccato se si assumono comportamenti e stili di vita adatti come giusta alimentazione ed esercizio fisico.

40 – 50 anni

È una delle fascia in cui c’è una maggiore incidenza, è il periodo più intenso della donna in cui si dovrebbe fare maggiore attenzione alla prevenzione tenendo corretti stili di vita smettendo di fumare e tenendo il peso forma.

50 – 60 anni

C’è una minore incidenza ma questo non vuol dire che non bisogna continuare a fare prevenzione, pap test e mammografia sono gli esami indicati a riguardo. L’attività fisica permette di mantenere giovane ed elastico il sistema cardiovascolare.

Più di 60 anni

È la fascia di età in cui compaiono maggiormente i tumori femminili, quindi la diagnosi assume ancor più rilevanza: visite, controlli, pap test, mammografia sono indispensabili per avere una diagnosi più accurata ed in tempistiche davvero ridotte.

Auguri a tutte le mamme!