• Home
  • Cultura
  • Positivo bilancio della Giornata Rosa, “the Pink Day”, per la prevenzione del tumore al seno

Positivo bilancio della Giornata Rosa, “the Pink Day”, per la prevenzione del tumore al seno

di Federico Martino

Positivo bilancio della Giornata Rosa, "the Pink Day", per la prevenzione del tumore al seno organizzata in Piazza in piazza Santini a Capaccio Scalo dal Rotary Club Paestum Centenario con il patrocinio del comune di Capaccio e della LILT provinciale (Lega Italiana per la Lotta ai Tumori).
Il responsabile e ideatore del progetto, dottor  Gerardo Siano, socio del Rotary Paestum, ha effettuato gratuitamente 40 visite senologiche con la collaborazione del dottor Antonio Di Serafino e del dottor Patella, entrambi soci del medesimo Club, e dell’infermiera Daniela D’Agostino.
Le visite hanno evidenziato 5 casi di patologia mammaria benigna e 2 casi di lesioni dubbie per le quali l’equipe medica ha consigliato ulteriori accertamenti diagnostici quali mammografia ed ecografia in modo da ottenere una diagnosi certa e  precoce.
“Proprio la diagnosi precoce – afferma il dottor Siano – è l’obiettivo da raggiungere per consentire  al medico di intervenire già nella fase iniziale della malattia e salvare la vita di migliaia di donne. Alle tantissime persone presenti e’stato distribuito materiale informativo sulla prevenzione del cancro della mammella  messo a disposizione dal presidente della LILT di Salerno dottor Giuseppe  Pistolese, e anche dal Rotary Paestum. Lo scopo di questa iniziativa era quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della prevenzione e su come una mammografia ogni anno dopo i 35 anni può  salvare  la vita a migliaia di donne in Italia.Visto il successo della manifestazione possiamo dire che l’obiettivo e’ stato raggiunto”.
Sull’importanza dell’iniziativa hanno concordato sia il presidente in carica del Club, Giuseppe Di Gaeta, che quello dell’anno prossimo, Antonio Scorziello, il quale ha espresso “la sua disponibilità affinché si possa ripetere questa importante esperienza che si è dimostrata particolarmente utile per prevenire una grave malattia che, purtroppo, molto frequentemente colpisce le donne e viene diagnosticata quando è troppo tardi per intervenire”.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019