Al via i lavori di ristrutturazione della scuola Dal prossimo anno l’istituto avrà una classe in più

 

Un nuovo intervento di edilizia scolastica prende il via a Roccadaspide. Si tratta dei lavori di consolidamento e ristrutturazione della scuola elementare della contrada Serra, il cui start up è fissato per i prossimi giorni. Si tratta del primo lotto di lavori che prevedono il consolidamento dell’intero edificio. I lavori, per un importo complessivo di 318.000 euro, sono finanziati attraverso le leggi 23/96 e Legge Regionale 50/85.
   
 Mentre la ditta incaricata dell’intervento sta per dare inizio ai lavori, già è in corso la gara di appalto per il secondo lotto che prevede il rifacimento dei bagni, dell’intonaco e della pittura sia all’interno che all’esterno, e la sistemazione del piazzale esterno e della recinzione: in questo caso i lavori saranno eseguiti nei prossimi mesi. Le lezioni non subiranno alcuna modifica in quanto, come avvenuto per l’intervento alla scuola Dante Alighieri, nel capoluogo, anche nel caso dei lavori a Serra, questi non influiranno sullo svolgimento delle lezioni. Si tratta della testimonianza della volontà dell’Amministrazione Comunale retta da Girolamo Auricchio di salvaguardare il benessere dei bambini, che, secondo il primo cittadino, "hanno il diritto di svolgere il loro principale dovere, ossia frequentare la scuola, in un contesto strutturale di tutto rispetto". Ma è anche la dimostrazione della grande attenzione che l’Amministrazione ha sempre avuto per l’edilizia scolastica, e della volontà di operare in sinergia con l’istituzione scolastica: “Voglio fare un ringraziamento particolare alla Professoressa Maria Aiello, Dirigente Scolastico, per l’impegno e la disponibilità”, conclude infatti il Sindaco. Alla gioia di poter rendere nota la notizia dell’intervento, si aggiunge anche quella di poter comunicare che la scuola non sarà chiusa e che dal prossimo anno scolastico avrà una classe in più: considerata la crisi dei posti dei lavoro nel mondo della scuola ed anche il calo demografico di alcune aree del territorio, si tratta di un fatto rassicurante su più fronti. 

 

 

 

 

fonte: infoagropoli