• Home
  • Cultura
  • Giunta da Torino la Fiaccola della Pace. Resterà a Sanza fino a venerdì 7 maggio

Giunta da Torino la Fiaccola della Pace. Resterà a Sanza fino a venerdì 7 maggio

di Federico Martino

Una piazza colma di gente ha accolto domenica mattina l’arrivo della “Fiaccola della Pace” proveniente da Torino. Prima di giungere in piazza, il tedoforo ed una folta delegazione di giovani al seguito, hanno sostato nei pressi del Cippo di Carlo Pisacane, lungo la Strada Statale 517, per rendere omaggio all’eroe risorgimentale della Spedizione di Sapri che qui perì il due luglio 1857.

Giunti in piazza XXIV maggio, accolti da un lungo e commosso applauso, il passaggio di consegna della Fiaccola dalle mani dell’assessore del Comune di Solofra, Antonello Durso, al sindaco di Sanza, Antonio Peluso, che ha guidato il lungo corteo per le vie del paese fino ad arrivare in chiesa Madre dove la Santa Messa, celebrata dal parroco don Giuseppe Spinelli, ha segnato l’accensione del Cero della Pace che arderà sino a venerdi 7 maggio, quando la Fiaccola ripartirà alla volta di Solofra.

Presenti alla cerimonia anche i rappresentanti delle forze dell’ordine, il luogotenente dell’Arma dei Carabinieri, Luigi Ferrarese, il comandante stazione della Forestale, Marco Mirra, ed il comandate della Polizia Municipale, Vincenzo Manduca. “Una giornata straordinaria che ci rende orgogliosi di aver ospitato qui nella nostra comunità un evento così importante. La partecipazione in massa della comunità locale è la dimostrazione tangibile di come il tema della Pace ed il dialogo tra le culture sia sentito dalla gente e soprattutto dalle nuove generazioni. Un ringraziamento di cuore a tutti coloro che hanno contribuito a far si che questa iniziativa si potesse realizzare”, ha dichiarato il sindaco, Antonio Peluso, al termine della toccante cerimonia.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019