Serafina, guardiana di tesori centenari del Cilento | VIDEO

di Luigi Martino

E tu, adesso, cosa te ne fai di queste storie? Serafina Izzo ha 77 anni. Vive a Rocca Cilento, un borgo che ha conservato i segreti del Medioevo, un paese di 50 anime che guarda Rutino e Lustra dall’alto. 

Lei è guardiana, custode, divulgatrice e gelosa proprietaria di un frantoio antico rimasto pressoché intatto. E’ uno scrigno del ‘700. La vita degli avi del Cilento passa attraverso queste pietre. «La vedi quella enorme trave di quercia? E’ entrata prima lei e poi hanno costruito il fabbricato». «Per fare un litro d’olio serviva una notte di lavoro – continua – e qui dentro gli animali non potevano girare, era tutto un lavoro di braccia». 

Il presente è frutto dei sacrifici del passato. Raccontarlo è privilegio, tramandarlo è dovere.

Le altre storie:

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019