Soppressione punti nascita Sapri e Polla, cittadini in piazza

196
Infante viaggi
I cittadini di Polla scesi in piazza

Circa duemila persone – secondo gli organizzatori – hanno partecipato a Polla, nel Vallo di Diano, alla manifestazione di protesta (nella foto) contro la soppressione del punto nascita del locale ospedale. A scendere in piazza studenti, sindaci, sindacalisti, operatori sanitari e cittadini per chiedere la deroga del decreto di chiusura che prevede la scomparsa, a decorrere dall’1 gennaio 2019, di punti nascita dove non si verifichino almeno 500 parti all’anno. La protesta segue i diversi incontri istituzionali dei giorni scorsi da parte dei sindaci del Vallo di Diano che, tra l’altro, hanno inviato anche un documento ufficiale di protesta al ministro della salute.

Accade lo stesso nel Golfo di Policastro dove è prevista la soppressione del punto nascita dell’ospedale dell’Immacolata di Sapri. Il sindaco, Antonio Gentile, ha aderito alla protesta pacifica che si terrà giovedì 22 novembre con partenza da piazza San Giovanni alle ore 9.00. A distanza di 39 anni dalla vera e propria ‘rivolta’ guidata da un sacerdote, l’indimenticabile don Giovannino Iantorno, che ne consentì l’apertura, il popolo di Sapri e dei Comuni limitrofi fa sentire la propria voce. Il comitato di Lotta aperta a tutti i fronti ha coinvolto cittadini, associazioni e politici.

  • assicurazioni assitur

©Riproduzione riservata

  • Lido La Torre Palinuro
  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur