Vaccino, il cappellano dell’ospedale di Sapri: «E’ atto d’amore»

di Marianna Vallone

Anche il golfo di Policastro fa i conti con la pandemia, come tutto il Paese. Il vaccino è l’arma in più che abbiamo per poter archiviare questa storia. Così il cappellano dell’ospedale Immacolata di Sapri, don Pasquale Pellegrino, ha voluto invitare i fedeli a vaccinarsi. Lo ha fatto ieri pomeriggio tramite i canali social, subito dopo essersi sottoposto lui stesso al vaccino anti-Covid nella sala trasfusionale del presidio ospedaliero.

«Il vaccino anti-covid è un atto d’amore», ha detto don Pasquale. «Lo dobbiamo, per rispetto, alle persone che hanno perso la vita a causa del Virus in particolare gli operatori sanitari». Quindi il monito ai fedeli: «Un atto d’amore e responsabilità verso chi ancora lotta contro il virus e rivolto a preservare la salute nostra e degli altri, Dio sia lodato».

Leggi anche Vaccino anti-Covid, si parte anche a Sapri: prima dose per il direttore Sanitario

©Riproduzione riservata