• Home
  • Cultura
  • Rotary club, studenti salernitani a scuola di primo soccorso con il progetto BLS

Rotary club, studenti salernitani a scuola di primo soccorso con il progetto BLS

di Federico Martino

Diffondere tra i giovani la cultura dell’emergenza, per fare la differenza tra salvare una vita o perderla. È quanto si propone di fare il Rotary club Vallo della Lucania-Cilento, assieme ai club Paestum centenario, Battipaglia e Sala Consilina, con il progetto Bls, ovvero basic life support, che sono poi le manovre di primo soccorso. L’iniziativa è resa possibile dalla fattiva collaborazione offerta dalla centrale operativa del 118 di Vallo della Lucania, diretta da Giuseppe Basile.
Venerdì 12 febbraio il primo appuntamento nelle scuole salernitane. Si inizia dal liceo scientifico Parmenide di Roccadaspide. «Coinvolgeremo tutti gli istituti superiori interessati – spiega il presidente del club di Vallo, Pino Guadagno – Il progetto prevede la distribuzione di uno specifico manuale cui si affianca l’esecuzione di dimostrazioni pratiche delle manovre di primo soccorso».
Assieme a Guadagno, sono impegnati nell’iniziativa i presidenti rotariani Giuseppe Di Gaeta (club Paestum Centenario), Roberto Mastrangelo (club Battipaglia) e Fernando Cappelli (club Sala Consilina).  
Il progetto avvicinerà i giovani al Rotary. «Ma contribuirà soprattutto a far crescere una cultura dell’emergenza la cui diffusione oggi risulta essenziale anche tra i non addetti al settore sanitario – rimarca il direttore dalla centrale operativa del 118 di Vallo, Giuseppe Basile – Un adulto colpito da arresto cardiaco muore in genere in 10 minuti. Saper praticare la rianimazione cardio-polmonare fa recuperare tempo prezioso. Se si avesse anche un defibrillatore ci sarebbero buone possibilità di far ripartire il cuore».

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019