Vallo della Lucania, Soledad accusata di pedofilia si toglie l’abito: non è più suora

Ha fatto un passo indietro la suora accusata di abusi sui minori e condannata in primo grado ad otto anni di reclusione. Si è tolta la tunica Carmen Soledad Bazan Verde e ha interrotto il proprio percorso religioso. Secondo i giudici la donna avrebbe abusato di alcuni bambini dell’asilo Santa Teresa di Vallo della Lucania. La vicenda è venuta alla luce nel 2006 quando alcuni bambini hanno raccontato cosa avveniva all’interno dell’istituto ai propri genitori che si sono recati dai carabinieri. In quell’anno l’ex suora aveva 27 anni ed era arrivata da poco in Italia dal Perù. In Sud America, poi, è ritornata durante il processo. Ora si è tolta il velo ed è tornata a vivere con la famiglia. Ma il caso non è chiuso: i legali della presunta pedofila hanno fatto ricorso all’Appello, attualmente in corso di svolgimento al palazzo di giustizia di Salerno. Sotto la lente di ingrandimento della procura finirono anche le due consorelle, condannate a 16 mesi per favoreggiamento, e il muratore e il fotografo coinvolti nel secondo filone d’inchiesta assolti in primo grado.

©Riproduzione riservata