Caprioli, tifoso della Salernitana aggredito da «rivali» del Napoli: «Ti pisciamo in testa»

0
3

Singolare episodio quello avvenuto nel primo pomeriggio di oggi, mercoledì 18 luglio, lungo la strada che costeggia le spiagge di Caprioli, nel Cilento. Un tifoso della Salernitana, che indossava una t-shirt granata con il cavalluccio, simbolo del club di proprietà del patron Claudio Lotito, è stato aggredito da tre napoletani in vacanza che stavano rientrando dal vicino lido balneare dopo una giornata di relax. L’uomo, sulla cinquantina, passeggiava indisturbato quando ad un tratto i tre, forse dopo aver alzato troppo il gomito, lo hanno cominciato ad aggredire verbalmente. «Butta questo cesso di maglia» e ancora, «tanto sempre in serie B restate, siete il cesso della Campania». Tra le due città c’è rivalità calcistica. Napoli dista solo 54 chilometri da Salerno, anche se le due compagine non s’incontrano da molto in una gara ufficiale di campionato. Il tifoso granata, non ha risposto alle provocazioni verbali e si è allontanato. Uno dei tre lo ha rincorso chiedendo al «rivale» di fermarsi: «Scappa coniglio, tanto noi Napoletani vi abbiamo sempre pisciato in testa». Parole pesanti, soprattutto se si considera che il tifoso della Salernitana era accompagnato da due bambini. La scena è terminata così, per fortuna senza aggressioni fisiche. Il calcio, ahinoi, non è più solo uno sport.

©Riproduzione riservata

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here