• Home
  • Cronaca
  • Cilento, pestato a sangue da una banda di malviventi: «Aiutatemi a fermarli»

Cilento, pestato a sangue da una banda di malviventi: «Aiutatemi a fermarli»

di Luigi Martino

Picchiato a sangue in un tentativo di furto. La vittima, C.D.C. di Perdifumo, ha denunciato personalmente l’accaduto con una foto postata sui social. Nell’immagine ha il volto che sanguina e dopo aver raccontato il grave episodio chiede che «vengano fermati questi massacri». Le forze dell’ordine stanno indagando sul caso. L’aggressione è avvenuta alle sei di domenica mattina.

Nelle stessa mattinata altri furti sono stati denunciati sempre a Perdifumo. Inoltre, lo scorso 16 novembre delle persone a bordo di un furgone, presumibilmente rubato, hanno posto in essere un tentativo di furto di carburante, andato male, nei serbatoi della scuola elementare della frazione di Mercato Cilento.

Nella stessa frazione, domenica mattinata, è stato ritrovato in casa De Cristoforo che abita solo. L’uomo sarebbe stato pestato da malviventi entrati nella sua abitazione per mettere a segno un colpo. Il malcapitato è stato trasportato dal 118 all’ospedale «San Luca» di Vallo Della Lucania. Indagini in corso per far luce sull’episodio da parte dei Carabinieri di Agropoli e di Perdifumo. Intanto il sistema di video sorveglianza e le analisi del traffico hanno catturato le immagini e la targa del veicolo su cui sembra viaggiassero i malviventi che hanno tentato il colpo a scuola.

Ora si attendono ulteriori sviluppi anche per risalire agli autori dell’aggressione. E non è escluso che possa trattarsi della stessa banda di ladri. Al momento sulla vicenda dalle forze dell’ordine non trapela alcuna indiscrezione.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019