• Home
  • Opportunità
  • 2 posti per l’ammissione al corso di dottorato internazionale di ricerca in fisica della materia ed astrofisica

2 posti per l’ammissione al corso di dottorato internazionale di ricerca in fisica della materia ed astrofisica

di Rito Ruggeri

Scadenza: 09-11-2009

UNIVERSITA’ DI SALERNO

CONCORSO   (scad.  9 novembre 2009)

Concorso,  per  esami,  a  due  posti,  per  l’ammissione al corso di
   dottorato  internazionale  di  ricerca  in fisica della materia ed
   astrofisica,  con  sede  amministrativa presso l’Universita’ degli
   studi  di  Salerno, organizzato  in  comune  con  l’Universita’ di
   Loughborough (GB), l’Universita’ di Portsmouth (GB), l’Universita’
   di Zurigo (CH), e l’INAF, Osservatorio Astronomico di Capodimonte.

                             IL RETTORE
   Visti  gli  articoli  22 e 41 dello Statuto dell’Universita’ degli
Studi di Salerno;
   Visto  l’art.  7  del Regolamento didattico di Ateneo, emanato con
D.R. 1° aprile 2008, Rep. n° 1043, Prot. n° 19161;
   Visto l’art. 4 della legge 3 luglio 1998, n. 210, che demanda alle
Universita’  il  compito  di  disciplinare,  con proprio Regolamento,
l’istituzione  dei  Corsi  di Dottorato, le modalita’ di accesso e di
conseguimento  del  titolo,  gli  obiettivi  formativi ed il relativo
programma  di  studi,  la  durata,  il  contributo per l’accesso e la
frequenza  ai  corsi,  le modalita’ di conferimento e l’importo delle
borse  di  studio, nonche’ la stipula, a tal fine, di convenzioni con
soggetti pubblici e privati;
   Visto  l’art.  1, comma 1, lett. a), della legge 3 agosto 1998, n.
315;
   Visto  il  D.M.  30  aprile  1999,  n.  224, con il quale e’ stato
emanato  il  Regolamento  Ministeriale  in  materia  di  Dottorato di
Ricerca, che determina i criteri generali ed i requisiti di idoneita’
delle  sedi,  conferendo  agli  Atenei  il  compito  di istituire con
decreto  rettorale  i  corsi  previa  valutazione  dei  requisiti  di
idoneita’  delle  sedi,  di  determinare  gli obiettivi formativi e i
programmi  di  studio,  di  disciplinare  le modalita’ di accesso, la
durata  dei  corsi, le borse di studio e i contributi per l’accesso e
la frequenza;
   Visto  l’art.  2  del decreto interministeriale 19 aprile 1990 che
fissa  il  limite  del  reddito  personale  complessivo  lordo per la
fruizione  delle  borse di studio di cui alla legge 30 novembre 1989,
n. 398;
   Vista  la  delibera  con la quale il Consiglio di Amministrazione,
nella   seduta  del  15  febbraio  2001,  ha  commisurato  il  limite
reddituale  lordo  necessario  per la fruizione della borsa di studio
all’ammontare della stessa;
   Visto  il  D.P.C.M.  9  aprile  2001,  pubblicato  nella  Gazzetta
Ufficiale della Repubblica Italiana del 26 luglio 2001, n° 172;
   Visto  il  D.M. 18 giugno 2008, registrato alla Corte dei Conti in
data  1°  agosto  2008, registro n. 5, foglio n. 62, pubblicato nella
Gazzetta  Ufficiale della Repubblica Italiana del 14 ottobre 2008, n.
241;
   Visto  il D.R. 7 maggio 2007, Rep. n. 1428, Prot. n. 32928, con il
quale  e’  stato  emanato, in attuazione delle disposizioni normative
contenute  nell’art.  4 della legge 3 luglio 1998, n. 210, e nel D.M.
30  aprile  1999,  n.  224,  il  Regolamento  di Ateneo in materia di
Dottorato di Ricerca;
   Visti  gli  artticoli  26-31  del  predetto  Regolamento di Ateneo
relativi    all’istituzione    di    dottorati   internazionali   e/o
all’internazionalizzazione di dottorati esistenti;
   Vista  la deliberazione con la quale il Consiglio del Dipartimento
di  Fisica  «E.R.  Caianiello»,  nella  seduta  del 27 marzo 2008, ha
proposto  l’istituzione  di  un  Corso di Dottorato Internazionale di
Ricerca  in fisica della materia ed astrofisica, di durata triennale,
con sede amministrativa presso l’Universita’ degli Studi di Salerno;
   Acquisito  il  parere  espresso  dal  Nucleo di Valutazione, nella
seduta  del  30 maggio 2008, in ordine alla verifica dei requisiti di
idoneita’ della struttura dipartimentale proponente;
   Vista  la  deliberazione  con la quale il Senato Accademico, nella
seduta del 23 settembre 2008, ha approvato l’istituzione del predetto
Corso di Dottorato Internazionale di Ricerca, con sede amministrativa
presso l’Universita’ degli Studi di Salerno;
   Vista   la   deliberazione   con   la   quale   il   Consiglio  di
Amministrazione,  nella  seduta del 25 settembre 2008, ha determinato
le  risorse  economico-finanziarie  da  destinare  al predetto Corso,
l’importo  delle  borse di studio e dei contributi per l’accesso e la
frequenza;
   Visto  il D.R. 26 novembre 2008, Rep. n. 4163, Prot. n. 68229, con
il   quale   e’  stato  istituito  il  predetto  Corso  di  Dottorato
Internazionale  di  Ricerca  e,  per  l’effetto,  e’ stato emanato il
relativo bando di concorso;
   Considerato  che  alla  data  di  scadenza del termine non risulta
pervenuta alcuna domanda di partecipazione al concorso;
   Vista  la  nota  assunta  al  protocollo generale di Ateneo del 27
luglio 2009 con numero progressivo 37840 con la quale il Collegio dei
Docenti  del predetto Corso di Dottorato Internazionale di Ricerca ha
proposto la remissione del bando di concorso;
   Visti   gli  Accordi  bilaterali  di  Cooperazione  Internazionale
sottoscritti   tra   l’Universita’   degli   Studi   di   Salerno  e,
rispettivamente, l’Universita’ di Loughborough (GB), l’Universita’ di
Portsmouth   (GB),   l’Universita’   di’   Zurigo   (CH),  e  l’INAF,
Osservatorio   Astronomico  di  Capodimonte,  per  l’istituzione  del
predetto Corso di Dottorato Internazionale di Ricerca, finalizzato al
conseguimento  del  titolo di Dottorato di Ricerca (PhD) riconosciuto
in Italia ed in uno dei Paesi partecipanti;
   Attesa  la  necessita’  di  procedere  all’emanazione del bando di
concorso;
                              Decreta:
                               Art. 1.
                             Istituzione
   E’  istituito  il  Corso di Dottorato Internazionale di Ricerca in
fisica  della  materia ed  astrofisica, di durata triennale, con sede
amministrativa   presso   l’Universita’   degli   Studi  di  Salerno,
organizzato   in  comune  con  l’Universita’  di  Loughborough  (GB),
l’Universita’  di  Portsmouth  (GB),  l’Universita’ di Zurigo (CH), e
l’INAF,  Osservatorio  Astronomico di Capodimonte, in conformita’ con
gli    Accordi    bilaterali   di   Cooperazione   Interuniversitaria
sottoscritti.
   E’  nominato  Coordinatore  del  Corso il prof. Gaetano Scarpetta,
professore  ordinario  per il settore scientifico-disciplinare FIS/02
(Fisica  teorica, modelli e metodi matematici) presso il Dipartimento
di  Fisica  «E.R.  Caianiello» della Facolta’ di scienze matematiche,
fisiche e naturali dell’Ateneo.
   E’  indetto un pubblico concorso, per esami, a due posti con borsa
di  studio,  per  l’ammissione al summenzionato Corso di Dottorato di
Ricerca.
   I  posti previsti potranno essere aumentati a seguito di eventuali
cofinanziamenti  provenienti dall’Unione Europea, da Enti Pubblici di
ricerca o da qualificate strutture produttive private.

        
     

                               Art. 2.
     Ammissione al Corso di Dottorato di Ricerca Internazionale
   Al  concorso  pubblico per l’ammissione possono partecipare, senza
limitazioni  di  eta’ e di cittadinanza, coloro che siano in possesso
del  diploma  di laurea (vecchio ordinamento) o del diploma di laurea
specialistica  in  Fisica,  conseguito  con votazione non inferiore a
106/110,  o  del  Diploma  di  «Bachelor  of  Science with a major in
Physics»   o  titolo  equipollente,  conseguito  all’estero  con  una
votazione media non inferiore a 9/10.
   In particolare, i cittadini italiani, comunitari o extracomunitari
in possesso di un titolo accademico conseguito all’estero che non sia
gia’  stato dichiarato equipollente ad una laurea italiana devono, ai
soli   fini   dell’ammissione  al  Corso  di  Dottorato  di  Ricerca,
richiedere l’equipollenza nella domanda di ammissione al concorso.
   A tal fine, la domanda deve essere corredata dei documenti utili a
consentire  al  Collegio  dei  Docenti di cui al successivo art. 6 di
pronunziarsi sulla richiesta di equipollenza.
   Potranno,  altresi’,  partecipare ai concorsi anche coloro i quali
conseguiranno  il  diploma  di  laurea  di cui al comma 1 entro e non
oltre  la  data  fissata  per il colloquio di ammissione. In tal caso
l’ammissione al concorso verra’ disposta «con riserva» e il candidato
sara’  tenuto  a  presentare  ovvero  a spedire, a pena di decadenza,
entro  e  non  oltre  quindici  giorni  dalla  scadenza  del predetto
termine,  la  dichiarazione  sostitutiva  di  certificazione, resa ai
sensi  dell’art.  46 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, che attesti
il conseguimento del diploma di laurea.

       
     

                               Art. 3.
        Termine di presentazione delle domande di ammissione
   La  presentazione  della  domanda  di  ammissione  ai  concorsi e’
articolata nelle fasi di seguito indicate:
                             PRIMA FASE
                            REGISTRAZIONE
   Preliminarmente   il   candidato  dovra’  registrarsi  al  sistema
informatico di Ateneo, utilizzando esclusivamente il servizio on-line
disponibile nel sito internet alla voce: www.unisa.it.
   In particolare dovra’:
    1.   collegarsi   al   sito  internet  di  Ateneo:  www.unisa.it;
selezionare  il  link: STUDENTI e, successivamente, dall’Area Utente,
selezionare il link: accedi ai servizi studenti on line;
    2.  selezionare  dal  menu  alla sinistra della pagina l’opzione:
«Registrazione»  e  compilare  in ogni sua parte il modulo che verra’
proposto dal sistema;
    3.  al  termine  della  registrazione, il candidato ricevera’ una
coppia  di  codici  («nome  utente»  e  «password»),  da stampare e/o
annotare  con  cura rispettando i caratteri maiuscoli. Tale coppia di
codici consentira’, in seguito, di accedere all’Area Personale.
   Si   precisa   che   la  procedura  di  registrazione  al  sistema
informatico  di  Ateneo  deve  essere effettuata una sola volta e per
sempre:   conseguentemente,  coloro  che,  per  qualsivoglia  motivo,
fossero gia’ registrati ovvero coloro che siano gia’ stati iscritti o
che abbiano conseguito presso l’Universita’ degli Studi di Salerno un
titolo accademico non devono effettuare la predetta procedura, bensi’
devono  utilizzare  per  l’iscrizione  al  concorso (seconda fase) la
coppia  di  codici in possesso o da richiedere all’Ufficio Formazione
Post Laurea.
                            SECONDA FASE
                       ISCRIZIONE AL CONCORSO
     (DOMANDA DI AMMISSIONE + CONTRIBUTO PER LA PARTECIPAZIONE)
   Una volta effettuata la procedura di «registrazione», il candidato
dovra’  iscriversi  al  concorso,  compilando  per  via telematica la
relativa  domanda  di  ammissione  e  pagando  il  Contributo  per la
partecipazione  a concorsi pubblici. A tal fine, dovra’ collegarsi al
sito  intemet  di  Ateneo:  www.unisa.it – servizi on line studenti –
area   utente   di  ciascuno  studente,  alla  quale  si  ha  accesso
utilizzando la coppia di codici («nome utente» e «password») ottenuti
con la registrazione.
   In particolare dovra’:
    1.   collegarsi   al   sito  internet  di  Ateneo:  www.unisa.it;
selezionare  il  link: STUDENTI e, successivamente, dall’Area Utente,
selezionare il link: accedi ai servizi studenti on line;
    2.  selezionare  dal  menu  alla sinistra della pagina l’opzione:
"Login":  la procedura proporra’ una maschera nella quale inserire la
predetta coppia di codici;
    3.  inseriti  i  codici, alla sinistra della nuova pagina, verra’
indicato  un  elenco completo di tutte le operazioni che e’ possibile
effettuare:  selezionare  "Test di Ingresso" e compilare l’istanza di
preiscrizione seguendo le istruzioni fornite dalla procedura;
    4.  terminato  l’inserimento  dei  dati  richiesti,  stampare  la
ricevuta  della  domanda di ammissione al concorso compilata on line,
nonche’  il  bollettino di pagamento interbancario "Freccia" relativo
al   Contributo   per  la  partecipazione  a  concorsi  pubblici  per
l’ammissione  a  Corsi  di  Dottorato  di  Ricerca, per un importo di
€  20,00.  Al  riguardo,  si  precisa che la predetta somma deve
essere corrisposta per ciascuna istanza di partecipazione presentata.
    5.   pagare   il   predetto  Contributo,  previa  esibizione  del
bollettino di pagamento interbancario "Freccia", presso uno sportello
della  Banca  di Roma o di un qualsiasi altro Istituto Bancario entro
il  termine  perentorio  di seguito indicato. Al riguardo, si precisa
che non sono consentite altre modalita’ di pagamento.
   L’iscrizione  al  concorso, previa compilazione per via telematica
della  domanda  di  ammissione  e  pagamento  del  Contributo  per la
partecipazione  a  concorsi  pubblici  per  l’ammissione  a  Corsi di
Dottorato  di  Ricerca,  dovra’  essere perfezionata entro il termine
perentorio   del   9   novembre   2009.  A  tal  fine,  la  procedura
informatizzata  di  cui  al presente articolo sara’ improrogabilmente
chiusa entro il temiine perentorio di cui al presente comma.
   Qualora  il  predetto termine coincida con un giorno festivo, esso
e’ prorogato di diritto al primo giorno feriale utile.
   Si precisa che la ricevuta della domanda di ammissione al concorso
di  cui  al  presente  articolo  non da’ diritto a sostenere le prove
concorsuali,  se  non si e’ provveduto ad effettuare il pagamento del
Contributo per la partecipazione a concorsi pubblici per l’ammissione
a  Corsi di Dottorato di Ricerca entro il termine perentorio previsto
dal presente articolo.
   Inoltre,  la ricevuta della domanda di ammissione al concorso e la
ricevuta  del  pagamento  del  Contributo  per  la  partecipazione  a
concorsi  pubblici  per  l’ammissione a Corsi di Dottorato di Ricerca
non  dovranno  essere  consegnate  all’Ufficio Formazione Post-Laurea
dell’Ateneo,  ma  conservate  a  cura  del  candidato  ed esibite, se
richieste, alla Commissione Giudicatrice di cui al seguente art. 6.
   Si  precisa  infine  che,  per  la  partecipazione  ai concorsi, i
candidati  stranieri  non  sono tenuti alla registrazione nel sistema
informatico  di  Ateneo  ne’  al  pagamento  del  Contributo  per  la
partecipazione  a  concorsi  pubblici  per  l’ammissione  a  Corsi di
Dottorato   di   Ricerca,   ma   sono   tenuti   esclusivamente  alla
presentazione   della   sola   domanda  di  ammissione  al  concorso,
reperibile    nel    sito    Internet    dell’Ateneo    alla    voce:
 http://www3.unisa.it/ AREAIII/uff_coordinamentoattivitapostlaurea/uff
formazionepostlaurea/dottorati internazionali/home  entro  il termine
perentorio del 9 novembre 2009.
   A tal fine, in caso di consegna a mano, le domande dovranno essere
presentate  personalmente  dai  candidati  entro  il termine indicato
presso  gli Uffici competenti della predetta Area. La consegna dovra’
essere  effettuata  nella fascia oraria compresa tra le ore 9,00 e le
ore 12,00.
   In  caso  di invio a mezzo posta, si considerano prodotte in tempo
utile   le  domande  spedite  a  mezzo  raccomandata  con  avviso  di
ricevimento  entro  il  predetto  temine.  A  tal fine, fara’ fede il
timbro dell’Ufficio Postale accettante.

       
     

                               Art. 4.
Requisiti  per  l’ammissione al concorso e dichiarazioni da formulare
                            nella domanda
    Per l’ammissione ai Corsi di Dottorato di Ricerca si richiedono:
    a) il possesso della cittadinanza;
    b) l’elettorato attivo;
    c) il possesso della laurea/diploma di laurea o di analogo titolo
accademico conseguito all’estero, coerenti con le attivita’ previste.
   Tutti  i requisiti, fatta eccezione per il caso di cui all’art. 2,
comma  4,  devono  essere posseduti alla data di scadenza del termine
utile per la presentazione delle domande di ammissione al concorso.
   I  candidati  sono ammessi al concorso con riserva di accertamento
dei predetti requisiti.
   Nella  domanda,  da compilarsi per via telematica con la procedura
informatizzata  di  cui  al  precedente  art.  3, il candidato dovra’
dichiarare, a pena di esclusione e sotto la propria responsabilita’:
    a) il cognome e il nome;
    b) il luogo e la data di nascita;
    c)   l’esatta   denominazione   del  concorso  al  quale  intende
partecipare;
    d)   il   titolo   di   studio   posseduto,   con   l’indicazione
dell’Istituzione   universitaria  che  lo  ha  rilasciato,  dell’Anno
Accademico   in   cui   e’   stato  conseguito  e  dell’elenco  degli
insegnamenti con relativo voto d’esame;
    e) la propria cittadinanza;
    f)  il  Comune  nelle  cui liste elettorali e’ iscritto ovvero il
motivo  della  non  iscrizione  o  della  cancellazione  dalle  liste
medesime;
    g)  almeno  una  lettera  di presentazione da parte di un docente
universitario;
    h) l’indirizzo di posta elettronica;
    i) le lingue straniere conosciute;
    j)  di  impegnarsi  a  frequentare  a  tempo  pieno  il  Corso di
Dottorato  di  Ricerca  secondo  le modalita’ che saranno fissate dal
Collegio dei Docenti.
   Il  candidato e’ altresi’ tenuto ad indicare il recapito presso il
quale  egli  desidera  che vengano effettuate eventuali comunicazioni
relative  al  concorso e ad impegnarsi a segnalare tempestivamente le
variazioni che dovessero intervenire successivamente.
   Nella  domanda di partecipazione al concorso i candidati portatori
di handicap sono tenuti, ai sensi dell’art. 20 della legge 5 febbraio
1992,  n.  104,  a  richiedere  l’ausilio necessario e a indicare gli
eventuali tempi aggiuntivi per l’espletamento della prova.
   L’esclusione  dal  concorso  puo’  essere  disposta  in  qualsiasi
momento,  per  difetto  dei  requisiti  di  ammissione,  per  domanda
compilata   oltre   il   termine   stabilito  o  priva  della  esatta
denominazione del concorso, con provvedimento motivato del Rettore.

       
     

                               Art. 5.
                            Prova d’esame
   L’esame  di  ammissione  al  Corso consiste in un colloquio che si
svolgera’ in lingua inglese.
   I  candidati  stranieri  o  italiani residenti all’estero potranno
sostenere   il   colloquio   previsto  dal  presente  articolo  anche
attraverso   mezzi   telematici,   previo   utilizzo   di  postazioni
informatiche  situate  presso  strutture  idonee,  tali da consentire
l’accertamento  dell’identita’ personale del candidato e da garantire
che  il  colloquio  sia  sostenuto dallo stesso senza alcun ausilio e
previo  consenso  della  Commissione  Giudicatrice.  A  tal  fine, il
candidato  straniero o italiano residente all’estero dovra’ produrre,
unitamente   alla  domanda  di  ammissione,  la  richiesta  di  poter
sostenere il colloquio per via telematica.
   La  prova  concorsuale  e’ intesa ad accertare la preparazione del
candidato,  la  sua  attitudine  alla  ricerca  e la conoscenza della
lingua inglese.
   Il colloquio e’ fissato per il giorno 24 novembre 2009, con inizio
alle  ore  10:00,  presso il Dipartimento di Fisica "E.R. Caianiello"
dell’Universita’ degli Studi di Salerno.
   La  comunicazione  della data e della sede della prova concorsuale
ha valore legale di notifica a tutti gli effetti di legge.
   Per  sostenere la prova d’esame i candidati devono esibire uno dei
seguenti documenti di riconoscimento, in corso di validita’:
    a) fotografia recente applicata su carta legale, con la firma del
candidato;
    b)  tessera  di  riconoscimento  personale,  se  il  candidato e’
pubblico dipendente;
    c)  tessera postale, porto d’armi, passaporto, patente di guida o
carta d’identita’.

       
     

                               Art. 6.
Commissione  Giudicatrice,  valutazione  delle prove e graduatorie di
                               merito
   La Commissione Giudicatrice del concorso di ammissione e’ nominata
con  Decreto del Rettore, su proposta del Collegio dei Docenti, ed e’
composta  da  tre  membri,  scelti tra professori e ricercatori delle
Universita’ di Loughborough, di Portsmouth, di Salerno e di Zurigo.
   La Commissione Giudicatrice dispone, per la valutazione di ciascun
candidato, di sessanta punti.
   Il  colloquio  si  intende  superato  se  il candidato ottiene una
votazione di almeno 42/60.
   La  Commissione  Giudicatrice,  alla  fine  di  ogni seduta, forma
l’elenco   dei   candidati  esaminati,  con  l’indicazione  dei  voti
riportati da ciascuno di essi.
   L’elenco,  sottoscritto  dal  Presidente  e  dal  Segretario della
Commissione,   e’   affisso,   il   medesimo  giorno,  nell’Albo  del
Dipartimento presso il quale si e’ svolta la prova.
   Espletata  la  prova  del  concorso,  la  Commissione  compila  la
graduatoria  generale  di  merito  sulla  base  della  somma del voto
riportato da ciascun candidato nella prova concorsuale.

       
     

                               Art. 7.
             Ammissione al Corso di Dottorato di Ricerca
   I  candidati  saranno ammessi al Corso di Dottorato Internazionale
di  Ricerca  secondo  l’ordine stabilito nella graduatoria finale di’
merito, sino alla concorrenza del numero dei posti messi a concorso.
   In  caso  di  parita’ di voti, la preferenza tra i candidati viene
determinata  con  riferimento  alla  loro  situazione  economica, nel
rispett

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019