• Home
  • Opportunità
  • Ispettori Unesco valutano l’inserimento del Parco Nazionale del Cilento nella lista dei Geoparchi Unesco

Ispettori Unesco valutano l’inserimento del Parco Nazionale del Cilento nella lista dei Geoparchi Unesco

di Maria Antonia Coppola

COMUNICATO STAMPA

La visita effettuata nel fine settimana scorso presso la Fondazione  MIdA – Musei Integrati dell’Ambiente ed i Comuni di Pertosa e di Auletta ha visto partecipare gli ispettori della Commissione Internazionale Dott. Elmar Heizmann (Germania) e Prof. Mohd Shafeea Leman (Malesia), accompagnati da una delegazione del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano costituita dal Direttore del Parco Prof. Ing. Angelo De Vita, Dott. Geol. Aniello Aloia, Dr. Geol Andrea Toni, Professore di Geologia Domenico Guida(Università di Salerno) e dal Professore di Geologia  Alessio Valente (Università del Sannio).
Le visite presso le Grotte dell´Angelo, quelle di Castelcivita e i siti geo speleologici di Caselle in Pittari e Morigerati sono importanti in quanto un geoparco europeo è un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare ed una strategia di sviluppo sostenibile supportata da un programma europeo idoneo a promuovere tale sviluppo. Un Geoparco Europeo deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza nei termini di qualità scientifica, rarità, richiamo estetico o valore educativo.
Gli ispettori accompagnati dal Presidente della Fondazione MIdA Francescantonio D´Orilia, dal Direttore Generale della Fondazione Virgilio Gay e dal Direttore Scientifico Prof.ssa Mariana Amato, hanno visitato le Grotte dell’Angelo con il sistema illuminotecnico e scenografico del complesso speleologico e la sezione Botanica del Museo MIdA.  
Quindi la delegazione si e´ trasferita alla volta dei siti geo speleologici di Caselle in Pittari e Morigerati.
In serata a Morigerati a latere dell’incontro con gli ispettori del Geo Parco si è tenuto un importante tavolo di lavoro tra il Sindaco di Castelcivita, il Sindaco di  Morigerati,  il Presidente della Fondazione MidA e il Direttore del Parco per dare impulso all’idea di messa in rete dei siti carsici del Parco: “tre Grotte tre Fiumi”.  
Gli ispettori a conclusione della giornata si sono detti soddisfatti soprattutto per l’entusiasmante accoglienza da parte degli operatori del territorio e nel dare un giudizio positivo sulla ricchezza e sulle diverse emergenze visitate nel Parco, si sono riservati di redigere un report alla Commissione alla quale spetterà il giudizio, che se positivo porterà all’inserimento del Parco, nella lista dei Geoparchi Unesco in occasione della riunione che si terrà presso l’isola di Lesvos (Grecia) nel corso dell’Assemblea Generale della rete europe

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019