• Home
  • Comuni
  • Agropoli
  • Incidente mortale ad Agropoli, in 30mila firmano per il pronto soccorso

Incidente mortale ad Agropoli, in 30mila firmano per il pronto soccorso

di Antonio Vuolo

Sono state raccolte circa trentamila firme per chiedere la riapertura del pronto soccorso dell’ospedale di Agropoli. La petizione, partita sul web, segue l’appello dei genitori di Tommaso Gorga, il 15enne di Castellabate morto in un tragico incidente stradale lungo la Via del Mare. Destinatario della petizione è l’attuale ministro della Salute, Roberto Speranza, affinché un territorio così vasto e popolato, come quello di Agropoli e dintorni, venga dotato di un presidio di soccorso degno di chiamarsi tale. «Il 18 settembre del 2021 si è consumata una tragedia. Un ragazzo di soli 15 anni è morto in seguito ad un grave incidente stradale avvenuto a Castellabate. I soccorsi sono immediatamente arrivati sul posto ma il pronto soccorso più vicino era a Vallo della Lucania, a circa 50 km di distanza e con un tragitto durato circa 50 minuti. Per i medici di Vallo della Lucania, nonostante abbiano provato in ogni modo a salvare la sua giovane vita, non c’è stato nulla da fare», recita il testo della petizione, lanciata da Claudio Costa. Allo stato attuale, di fatto, il nosocomio agropolese ha un pronto soccorso che è però al di fuori della rete di emergenza, il che lo rende praticamente inutile per le situazioni più gravi.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Antonio Vuolo

Giornalista e comunicatore per passione e per professione da ormai oltre 10 anni, se non ho perso il conto. Il segreto? Avere dentro di sé sempre la stessa curiosità di un bambino. Mi appassionano i temi legati soprattutto alle questioni di attualità, allo sport, al territorio. Quando non sto con una penna in mano o una telecamera davanti, potete “trovarmi” in giro in qualche angolo del Cilento o del mondo, oppure più semplicemente in un bar a sorseggiare un calice di vino con gli amici.
Tutti gli articoli di Antonio Vuolo

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019