• Home
  • Opportunità
  • A Castellabate ricominciano i corsi della Scuola civica di musica

A Castellabate ricominciano i corsi della Scuola civica di musica

di Redazione

 

Ripartono i corsi della Scuola civica di musica istituita dal Comune di Castellabate, c’è di tempo per iscriversi fino al 27 settembre. L’organismo operativo offre un’istruzione musicale a diversi livelli, sia ai neofiti che a chi ha già una conoscenza di base ma desidera acquisire una preparazione professionale. Le iscrizioni devono pervenire presso il laboratorio musicale, in via Adolfo Cilento a Castellabate, dal lunedì al venerdì dalle ore 17,30 alle 19,30. Al momento sono attivati corsi di canto e canto orale, chitarra classica, clarinetto, sassofono, ottoni (tromba, corno, tromboni), pianoforte, percussioni, teoria e solfeggio, lezioni d’insieme

I corsi per il primo e il secondo anno sono articolati in una lezione settimanale di teoria e solfeggio, una settimanale di strumento, una mensile di musica d’insieme (solo dal 2° anno). Al termine dell’anno scolastico gli allievi sosterranno un esame finale per il passaggio all’anno successivo. Gli allievi ritenuti idonei terranno un saggio di fine corso. La Scuola civica musicale è stata istituita con la delibera del Consiglio comunale n. 41 del 20 settembre 2008, in convenzione con l’associazione concerto bandistico Santa Cecilia di Castellabate, con l’obiettivo di diffondere presso i giovani residenti e nei territori limitrofi l’istruzione musicale quale elemento essenziale per la crescita culturale, sociale e intellettuale. «È una grande opportunità per i giovani dell’intero territorio del Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano, nel segno di una tradizione che si rinnova, anche sulla scia della permanenza di Ruggero Leoncavallo a Castellabate. Oggi più che mai, in un momento così difficile dell’economia nazionale e internazionale, la cultura musicale può diventare occasione di lavoro oltre che di recupero di identità e mezzo di promozione turistica del nostro Parco». I Comuni possono programmare, a beneficio degli studenti residenti nel proprio territorio, agevolazioni per contenere il costo delle quote di accesso alla scuola. Per gli studenti meritevoli provenienti da famiglie in difficoltà economiche possono essere riservate dalle Amministrazioni comunali di appartenenza apposite borse di studio.

 

FONTE: infoagropoli

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019