• Home
  • Cultura
  • L’antica arte del «catuozzo» rivive a Sicilì, tra fatiche e spettacolo

L’antica arte del «catuozzo» rivive a Sicilì, tra fatiche e spettacolo

di Marianna Vallone

Per lunghi giorni la pancia del catuozzo fumerà silenziosa come un tempo. Lavoro, riti e festa che si fondono per dare vita a 10 giorni alla riscoperta delle antiche fatiche dei carbonai. La grande fornace di legna ricoperta di terriccio, vuota al suo interno e aperta in cima da cui fumano i piccoli pezzi di legno che ne alimentano la caldaia in attesa di diventare carboni, sarà accesa sabato sera, 20 giugno, in località Granzani a Sicilì di Morigerati, alle 19:00. Seguirà una serata di festa tra balli, canti e buon cibo, a partire dalle 20:30 con il concerto di musica popolare dei Rittantico. L’evento, organizzato dall’associazione culturale Incontro, si concluderà il 27 giugno quando il catuozzo libera il carbone. 

©

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019