Macellaio si recide l’arteria femorale, il Comune ringrazia i soccorritori

1065
Infante viaggi

Il tempestivo arrivo degli agenti di polizia municipale di Vallo della Lucania e di un medico che si trovava per caso sul posto ha permesso al giovane macellaio che ieri sera ha rischiato la vita, di evitare la tragedia. Il plauso ai soccorritori arriva dal sindaco Antonio Aloia e dall’amministrazione comunale vallese che con una nota stampa ha ringraziato gli agenti del corpo della polizia municipale locale per l’intervento. «La rapidità dell’intervento – si legge – ha consentito un felice epilogo ad un incidente sul lavoro verificatosi ieri sera in pieno centro a Vallo della Lucania».

I fatti Un giovane macellaio di Vallo della Lucania ieri sera mentre lavorava nell’attività di famiglia si è reciso accidentalmente l’arteria femorale all’altezza dell’inguine con un coltello. Il giovane ha iniziato a perdere molto sangue. Il primo a prestargli soccorso sarebbe stato un medico che si trovava nei pressi dell’attività commerciale, che gli ha legato la gamba con una cintura. Gli agenti di polizia municipale non hanno aspettato l’arrivo dei soccorsi ma hanno così deciso di portare il ragazzo in ospedale a bordo dell’auto di servizio. In pochi minuti il giovane era al pronto soccorso del San Luca in un mare di sangue. È stato quindi trasferito in sala operatoria dove dopo un delicato intervento chirurgico l’equipe dei sanitari del presidio ospedaliero sono riusciti a salvargli la vita. Il ragazzo ha trascorso la notte nel reparto di rianimazione e in giornata dovrebbe essere trasferito in reparto.

  • Petrolfer srl
  • Scait consulenza alle imprese

Il plauso «Bisogna ringraziare innanzitutto il dott. Rocco Di Leo – scrive l’amministrazione vallese – per il primo e pronto intervento operato nell’immediatezza del fatto che ha consentito di tamponare immediatamente l’emorragia in atto. Gli agenti della Polizia Municipale, senza alcuna esitazione, vista la gravità delle condizioni, hanno prontamente caricato il malcapitato sull’autovettura di servizio e a sirene spiegate lo hanno trasportato al pronto soccorso del nosocomio vallese. Giunto all’ospedale San Luca il ragazzo è stato prontamente sottoposto ad intervento chirurgico e quindi dichiarato fuori pericolo. – e si legge – Un grazie di cuore agli agenti della polizia municipale e a tutte le altre persone intervenute per aver prontamente portato soccorso ad una persona che in caso di un minimo ritardo oggi non potrebbe essere dichiarata fuori pericolo».

©Riproduzione riservata

  • Assicurazioni Assitur
  • Petrolfer srl