Patto ‘salva-turismo’: Agropoli, Castellabate e Capaccio firmano il protocollo

Infante viaggi

di Antonio Vuolo

E’ stato siglato stamane, presso l’Aula consiliare del Comune di Agropoli, il protocollo di intesa tra i Comuni di Agropoli, Capaccio Paestum e Castellabate, finalizzato a una pianificazione turistica condivisa. Presenti i sindaci delle tre rispettive città, Adamo Coppola, Franco Alfieri e Costabile Spinelli. Tre Comuni che hanno deciso di unire le proprie forze e di fare sintesi per impegnarsi, in maniera sinergica, nella crescita e nella valorizzazione dei territori da loro amministrati, dal punto di vista turistico. Tra i propositi dei tre primi cittadini firmatari dell’accordo, vi sono l’attivazione di partenariati internazionali e progetti di cooperazione interregionale per la creazione di reti di partenariato nel settore del turismo, della promozione e dell’accoglienza nel bacino del Mediterraneo.

Le linee d’intervento che si tradurranno in azioni concrete, includono: promozione, internalizzazione ed incoming; messa a sistema del patrimonio culturale, materiale ed immateriale; riorganizzazione integrata dell’offerta turistica traguardata alla diversificazione della domanda; formazione e sensibilizzazione delle Istituzioni, cittadini ed operatori. Quale primo atto concreto è stata firmata, questa mattina, la richiesta di utilizzo del logo del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni sulle brochure di promozione dell’Area naturalistica di Trentova-Tresino ed i sentieri di Capaccio Paestum, che i tre Comuni stanno predisponendo.

  • Vea ricambi Bellizzi

“Questa mattina – ha spiegato il sindaco di Agropoli, Adamo Coppola – abbattiamo una volta per tutte i campanili per lavorare sinergicamente ad un decollo del settore turistico di tre realtà che sono fiore all’occhiello del nostro Cilento. Voglio sottolineare la lungimiranza politica di questi tre amministratori, che hanno messo da parte il personaggio politico a spese del progetto, i quali sanno che da soli si fa poca strada”.

Entusiasta anche il sindaco di Capaccio Paestum, Franco Alfieri: “Tre importanti realtà territoriali, unite da una comune vocazione turistica, possono così avviare un ambizioso piano d’azione, che guarda ai mercati interni e internazionali. Quattro le linee d’intervento rappresentano le basi concrete e operative di un percorso di crescita, che potrà portare nuovi benefici a tre località già ben conosciute, ma che forse non hanno ancora espresso in pieno tutte le loro potenzialità. D’altre parte, come ripeto sempre, insieme siamo tutti più forti”.

Stesso discorso, infine, per il primo cittadino di Castellabate, Costabile Spinelli. “Si abbattono i famosi campanili e si lavora in maniera sinergica per la promozione di tre realtà territoriali accumunate da straordinarie bellezze in grado di attrarre ogni anno tantissimi visitatori – conclude il sindaco di Castellabate – Comincia un percorso di condivisione e di crescita che, sono certo, riuscirà a dare un ulteriore slancio a territori già molti apprezzati”.

  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Vea ricambi Bellizzi
  • Lido La Torre Palinuro