Proposta di legge parte dal Cilento, Muroni: «Pescatori raccolgano plastica in mare»

0
12

«L’inquinamento da plastica è uno dei più pericolosi e frequenti per mare e oceani del pianeta. Per contrastare questo fenomeno, in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente quest’anno dedicata alla lotta all’inquinamento da plastica, depositerò una proposta di legge per consentire ai pescherecci di raccogliere i rifiuti marini». Lo scrive in una nota la deputata di LeU Rossella Muroni. «Ora i pescatori sono purtroppo costretti a ignorare la plastica in mare – prosegue Muroni – perchè raccoglierla comporterebbe una serie di oneri, tra i quali lo smaltimento di un rifiuto speciale. Per questo uno degli scopi della mia proposta è dichiarare la plastica abbandonata in mare un “rifiuto solido marino” e facilitarne così lo smaltimento».

La proposta di legge è ispirata all’esperienza del progetto sperimentale Arcipelago Pulito in Toscana e a quella promossa in Cilento dalla Fondazione ‘Angelo Vassallo Sindaco pescatore‘. Il testo introduce la possibilità per ministero dell’Ambiente e Regioni di stipulare convenzioni con gli imprenditori ittici finalizzate alla raccolta dei rifiuti marini che questi incontrano durante la normale attività di pesca. Nelle convenzioni possono essere coinvolte anche le associazioni ambientaliste. Una volta rientrati in porto, i pescherecci coinvolti conferiscono i rifiuti recuperati nell’impianto portuale di raccolta, senza dover pagare oneri aggiuntivi.

©Riproduzione riservata

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here