Disastro alluvione tra Agropoli, Castellabate e Laureana: paura e fango dappertutto (FOTO)

Infante viaggi

Un violento nubifragio si è abbattuto sul Cilento dal pomeriggio di lunedì. Il bilancio è tragico e la mappa del disastro si allarga sempre di più con il passare delle ore. Al momento non si registrano danni a persone e nemmeno dispersi. Tra i centri maggiormente colpiti, Laureana Cilento, Castellabate e Agropoli. Il fiume Testene mette paura, è esondato in diversi punti e in altri ha rotto addirittura gli argini. La preoccupazione dei sindaci cresce.

Laureana Cilento Tutti in strada gli abitanti di Laureana Cilento. Il maltempo gli ha impedito il riposo e da oltre 24 ore sono costretti a spalare fango e mettere in sicurezza le proprie abitazioni. Registrati ingenti danni, precisamente dalla locale contrada ‘San Paolo’ fino alla località ‘Palombe’ di Agropoli, per una lunghezza di circa 7-8 chilometri. A subire i danni più gravi l’oleificio ‘Serra Marina’ in località Archi. Solo grazie all’intervento dei vigili del fuoco del distaccamento di Vallo della Lucania si è riusciti a far defluire l’acqua che ha completamente allagato l’azienda. Continuando più a sud, a subire ulteriori danni anche l’allevamento bovino Di Biasi: numerosi animali sono stati travolti dall’acqua. Foraggio e paglia custoditi in capannoni sono andati persi. «Stiamo monitorando la situazione – spiega Angelo Serra, sindaco di Laureana -. L’impegno ora riguarda la messa in sicurezza delle aziende, nel caso in cui dovessero nuovamente esondare i torrenti».

Castellabate Ancora più paura al porto di San Marco di Castellabate. Il fiume di fango e detriti ha trascinato le automobili in mare e l’acqua del porto è esondata allagando i locali e i bar. Nel comune di ‘Benvenuti al sud’ è un vallone ha mettere paura più di ogni cosa. Dal canale scendono fiumi di acqua mista a qualunque cosa. Per tutta la notte nelle zone colpite dal nubifragio, sono impegnati vigili del fuoco, uomini della comunità montana, personale della protezione civile e forze dell’ordine. «Il bollettino della protezione civile non ci rassicura – dice Costabile Spinelli, primo cittadino di Castellabate -. Nelle prossime ore è previsto un peggioramento delle condizioni meteo. Abbiamo dispiegato tutte le forze a nostra disposizione e siamo impegnati nel monitoraggio della situazione».

  • Vea ricambi Bellizzi

Agropoli La strada che collega Agropoli con Perdifumo è chiusa, si sono verificate ben sette frane differenti. Per il Testene in piena l’attenzione è alta anche ad Agropoli: il corso d’acqua attraversa anche la cittadina a nord del Cilento. La località ‘Madonna del Carmine’ risulta maggiormente colpita da allagamenti. In allerta le forze dell’ordine: sul posto, i carabinieri della locale compagnia, gli agenti della polizia locale, della forestale, i vigili del fuoco, la protezione civile e diverse ambulanze, per monitorare e tenere sotto controllo la situazione. Si registrano allagamenti e disagi per i residenti nonché traffico intasato lungo le arterie principali. Si sta cercando di organizzare una task-force per tenere sotto controllo il Testene, dal momento che non è previsto un miglioramento delle condizioni meteo.

©Riproduzione riservata

  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro
  • Vea ricambi Bellizzi