• Home
  • Cultura
  • Le magiche atmosfere del Natale a Salerno

Le magiche atmosfere del Natale a Salerno

di Maria Antonia Coppola

Dal 5 dicembre 2009 al 17 gennaio 2010 tutta la città sarà interessata da una festa continua, con centinaia di attrazione, anche in contemporanea e in più luoghi.
Queste le date che andranno a coprire tutti i fine settimana lunghi di dicembre: 5-6-7-8 poi 11-12-13 e ancora 18-19-20 dicembre.
Alcuni numeri solo per dare l’idea di un progetto ampio che vede il Comune di Salerno come ente capofila: 500 artisti di strada in azione, 150 banchi e botteghe nei diversi mercatini, 120 artigiani, circa 130 attrazioni e spettacoli.
L’inaugurazione ufficiale del “Natale delle Meraviglie” si terrà sabato 5 dicembre alle ore 18, alla presenza del sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca che nella conferenza stampa di presentazione ha parlato di “un grande evento che interessa veramente tutta la città”. Dello stesso avviso il direttore artistico, Andrea Carraro, che mette in evidenza come il tutto “si caratterizza come il segmento di un più ampio mosaico, una costola dell’altro evento-contenitore Il Crocifisso Ritrovato. Il cuore è rappresentato dai mercatini natalizi, un modello forte finora limitato solo al Nord”. Giuseppe Natella, direttore della Bottega S. Lazzaro che ha la direzione organizzativa dell’evento, ricorda “che è stato firmato un protocollo d’intesa con Certaldo ed avremo molti artisti del maggior festival europeo degli artisti di strada”.
Lunedì 7 dicembre, intanto, alle ore 7.30 del mattino le telecamere di Rai3 con “Buongiorno regione” si collegheranno in diretta dinanzi alla Cattedrale, per puntare i riflettori sui grandi eventi di questo ricco cartellone natalizio che attrae a Salerno centinaia di migliaia di visitatori ogni fine settimana.

ALCUNE NOVITA’
IL PARCO DEI GIOVANI NELLA ZONA ORIENTALE
Per la prima volta nella storia sarà allestita a Salerno una gigantesca pista di pattinaggio su ghiaccio, delle dimensioni di oltre 600 metri quadri. Sarà impiantata al Parco del Mercatello come una delle grandi attrazioni di Natale. Anche per chi non è attrezzato sarà possibile pattinare, noleggiando i pattini sul posto. Attorno alla pista “on ice ci saranno stand, degustazioni, dolci delle feste, burattini e divertimenti per i più piccoli.
Si tratta in realtà di una doppia pista, divisa in due settori, uno per gli adulti ed un altro per i bambini. Sarà allestito anche un grande palco dove i giovani, band, solisti, gruppi, avranno la possibilità di esibirsi, proponendosi al pubblico. Il Parco dei Giovani sarà inaugurato dal sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, il 7 dicembre.
GLI ARTISTI DI STRADA
Giungeranno da tutta Italia i più accreditati artisti di strada, quelli che partecipano alle maggiori fiere di settore e sono in grado di affascinare piazze gremite di pubblico adulto e bambino. Sono oltre 500: monocicli, mangiafuoco, fachiri, giocolieri, illusionisti, trampolieri, burattinai, equilibristi, illusionisti, statue viventi, fachiri, clown, bande girovaghe, cantastorie, giullari. La maggior parte degli artisti di strada proviene dai maggiori festivals internazionali d’Europa ed è la prima volta che si esibisce non solo a Salerno, ma in tutto il Sud Italia.  
MUSICA DAL VIVO IN TUTTA LA CITTA’
Altrove si ricorre alla fredda musica degli altoparlanti: Salerno sarà un susseguirsi di calde colonne sonore della festa, con oltre 300 musicisti che si esibiranno dal vivo: dalle bande musicali girovaghe al magico suono delle zampogne, dal forte ritmo delle tammorre ai gruppi di musica antica, fino ad arrivare ai classici gospel.
LE MOSTRE
Una mostra delle eccellenze ceramiche d’Italia sarà allestita al Tempio di Pomona in gemellaggio con Caltagirone in Sicilia. Nella chiesa dell’Addolorata la mostra dei Presepi di ieri e di oggi. A S. Apollonia in mostra immagini e documenti fotografici del passato, specchio del volume sulla storia fotografica di Salerno curata dal professore Nicola Oddati. “Punti di vista” si intitola la mostra che punta i riflettori sul nostro passato.
UN EVENTO APRE LA GALLERIA CAPITOL
Enormi tele delle dimensioni di 2 metri e mezzo per 2 metri su grandi spazi: è la mostra evento di Pietro Lista, dal titolo “Buio”. Con essa il 12 dicembre sarà aperta ufficialmente la nuova e moderna galleria Capitol, erede di un pezzo di storia di Salerno.
SONO DIECI I MERCATINI
Saranno concentrati in spazi particolari come il nuovo spazio di S. Agostino, l’altra novità è rappresentata dalla spazio intorno a S.Lucia, ancora in piazza Tempio di Pomona, piazza Alfano I, Largo Abate Conforti, via dei Canali, piazza Largo Campo, largo Antica Corte, ma anche diffusi con banchi in legno in maniera capillare per la città: da via Masuccio Salernitano a largo Dogana Regia e Largo S. Petrillo.
VIAGGIO NELLA CITTA’ DEI PRESEPI
Un posto di rilievo lo hanno naturalmente i presepi che aprono le porte ai visitatori: da quello di S. Agostino al presepe dipinto di Mario Carotenuto, fino ai presepi degli artisti della ceramica reinterpretati in chiave moderna ed alle mostre dedicate proprio al presepe. Inoltre un pezzo del presepe di Carotenuto, uno dei simboli originali della salernitanità, sarà esportato a Corciano, dove avrà una visibilità europea.
LA NOTTE DEL FUOCO
La rassegna si conclude il 17 gennaio 2009, quando in piazza tempio di Pomona si svolge “La notte del fuoco- Alchimie della ceramica raku”: nel giorno in cui si celebra S. Antonio Abate, patrono dei ceramisti si tiene uno straordinario happening che richiama ogni anno diversi artisti a confrontarsi tra di loro e a cimentarsi dal vivo con l’antica tecnica ceramica di origine orientale.
INIZIATIVE COLLATERALI
Vetrine a tema con premiazione delle più belle,
Visite guidate, monumenti aperti, viaggi nella memoria.
Navette bus speciali del Cstp che partiranno da via Ligea
Didattica del Presepe con stands dimostrativi
Il “Natale nella città delle Meraviglie” è promosso dal Comune di Salerno, con l’organizzazione della Bottega S. Lazzaro. La direzione artistica è di Andrea Carraro, quella organizzativa di Giuseppe Natella. Gli altri parteners istituzionali e privati sono: Camera di Commercio, Provincia, Ept, Soprintendenza Bappsad, Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana, Coldiretti e Cia per gli agricoltori; le quattro associazioni di categoria degli artigiani: Clai, Cna, Casartigiani e Confartigianato; Centrale del Latte, Salerno Energia, Associazione Amici del Presepio, Antonio Amato, Doria.


©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019