Castellabate, la minoranza: «Aiuti sulle tasse e voucher vacanza»

124
Infante viaggi

di Antonio Vuolo

«Siamo un paese ad alta vocazione turistica, con presenze importanti anche di turisti stranieri. Adesso è il momento di mettere in campo azioni concrete. Serve un piano straordinario economico-sociale che dia un aiuto concreto alle imprese e alle famiglie, in particolare al comparto produttivo legato al turismo. E’ questa la strada che deve seguire l’Amministrazione Comunale così da far respirare un intero comparto, nonché tutto il suo indotto, investiti da una crisi devastante». A dirlo sono i consiglieri comunali di minoranza Alessandro Lo Schiavo, Marco Rizzo, Caterina Di Biasi e Luigi Maurano, che hanno avviato una missiva al sindaco Costabile Spinelli, ponendogli all’attenzione una proposta per la fase 2 di parziale riapertura delle attività lavorative. Tra le azioni proposte per risollevare e far ripartire l’economia del territorio: per le utenze non domestiche, quindi per le attività turistiche – produttive, l’esenzione del pagamento totale della TARI e della COSAP , la riduzione dell’aliquota IMU, (solo ai conduttori in fitto ) per tutto il 2020; per le utenze domestiche di prima abitazione residenti, la riduzione della TARI del 30% a tutto il 2020; valutare l’emissione di un “Voucher Vacanza” da spendere entro il 2020 nel Comune di Castellabate, garantito dallo stesso Comune, per acquistare pacchetti vacanze a favore delle nostre attività turistiche; l’istituzione di una Commissione composta da rappresentanti del Consiglio Comunale, dalle Associazioni di categoria: Associazione albergatori Castellabate, Confcommercio, esponenti dell’imprenditoria turistica locale, in collaborazione con il Parco Marino, con le Università, per redigere una proposta complessiva che possa consentire la ripartenza di questo territorio in questa fase emergenziale.

  • Vea ricambi Bellizzi

©Riproduzione riservata

  • Vea ricambi Bellizzi
  • Lido Urlamare Palinuro
  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur