Cilento, collezionista nei guai: in casa 100 pistole e fucili

6850
FOTO ARCHIVIO
Infante viaggi

È un esperto di armi ma non ha più i requisiti per detenerle e maneggiarle. La sua collezione, da venerdì sera, è in mano alla giustizia. La notizia la rende nota Il Mattino di Salerno. Pistole e fucili di ogni tipo le teneva in bella mostra in una camera del suo appartamento in virtù di una speciale licenza. I carabinieri della stazione di Sapri hanno fatto ingresso in casa e le hanno portate via. In caserma sono state trasferite oltre 100 armi da fuoco, tra pistole e fucili di ogni tipo. Inoltre gli uomini del comandante Marino hanno rinvenuto anche oltre mille munizioni. Una quantità enorme di materiale esplosivo, superiore a quello autorizzato, per questo motivo il collezionista è stato denunciato alla procura.

Il trasferimento in caserma delle armi e delle munizioni è durato diverse ore ed è avvenuto sotto gli occhi curiosi degli inquilini della palazzina in cui è stato eseguito l’accertamento. Secondo le norme in materia il materiale requisito può essere venduto dal suo proprietario entro 150 giorni. Altrimenti dovrà essere confiscato e distrutto. L’operazione rientra nella vasta attività investigativa contro la detenzione illegittima di armi da fuoco. Nel caso specifico, però, sarebbero venuti meno alcuni requisiti che impedirebbero all’esperto di armi, di detenerle e maneggiarle.

  • Petrolfer srl
  • Scait consulenza alle imprese

©Riproduzione riservata

  • Assicurazioni Assitur
  • Petrolfer srl