Cilento, patrimonio da raccontare attraverso storie di comunità: via al progetto

Infante viaggi

Editoriale di Alessandro Infante

Il tempo della pandemia è stato utilizzato per riflettere, ciò che ne è nato è un qualcosa di fantastico che pubblicheremo tra qualche riga, con entusiasmo e gioia. Questo periodo di stasi ha sospeso alcune frenesie ma ne ha stuzzicato altre, aprendo alcune porte della mente, colmando finalmente la nostra insoddisfazione accumulatasi. Ecco che prende vita un progetto importante, come fosse una vite che dalla terra s’innalza vittoriosa. Un progetto che prende forza in un contesto abbandonato, lasciato a se’ stesso. La riqualificazione e valorizzazione dei centri storici è una missione, un dovere civico che ognuno di noi deve portare avanti. Pertanto, come testata giornalistica, continueremo ancor di più a catalogare informazioni sulla storia di questo meraviglioso ed affascinante lembo di paradiso incastonato su roccia e pendii scoscesi, culla di civiltà antiche, storia e una ricetta segreta che custodisce il segreto per vivere a lungo.

Non solo. Ci spingeremo oltre: l’attività di ricognizione e raccolta di informazioni sarà affiancata dal lavoro di professionisti nel campo fotografico e della narrazione. Daremo semplicemente voce alle persone che potranno darci un contributo intellettuale anche in minima ed umile forma al fine di consegnarlo all’intera collettività, costruendo le basi per il futuro ma soprattutto creando una testimonianza storica da archiviare negli annali e nel nostro cuore. Il mare e con esso la costa intera cilentana, posseggono alle loro spalle un patrimonio che non può identificarsi come semplice entroterra. Esso è un veliero maestoso, pronto a spiegare le vele e a fungere da traino per un processo di destagionalizzazione tanto decantato ma mai avviato con convinzione.

  • Vea ricambi Bellizzi

Il Giornale del Cilento racconterà le attività svolte, gli appuntamenti, l’evoluzione dei percorsi. Un compito estremamente complesso ma che ci onora dell’entusiasmo della nostra gente. E’ un progetto a lungo termine, una sfida con noi stessi.

A questo punto non ci resta che metterci al lavoro, augurandovi oggi, una buona lettura e una buona visione di quello che è l’incipit del progetto. Nel contempo vi invitiamo a sognare insieme a noi. Partiamo dalla nostra terra, Camerota, per raggiungere a macchia d’olio altri luoghi, parte di un unico territorio: il Cilento.

©Riproduzione riservata

  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Vea ricambi Bellizzi
  • Lido La Torre Palinuro