Cilento, perde tutto alle slot: poi rapina gestore. Arrestato

0
3154
Il punto Snai di Corso Garibaldi a Sapri

E’ accaduto a cavallo tra domenica di pasqua e lunedì dell’Angelo durante i festeggiamenti che hanno tenuto accesa la città di Sapri. Un uomo di Padula, in vacanza a Sapri con la famiglia ospite da alcuni parenti della zona, a tarda notte si trova ancora nel punto Snai di Corso Garibaldi a Sapri. Il giovane ha passato la serata a giocare alle slot machine e, arrivato l’orario di chiusura, ha realizzato di aver perso tutto. Quando il gestore della sala va per raccogliere i soldi dalle macchinette e chiudere il locale, il ragazzo rientra dentro e improvvisamente si avventa su di lui aggredendolo e sbattendolo contro una slot, nella colluttazione il giocatore riesce a sottrarre gran parte del ricavato delle giocate in contanti e si da alla fuga facendo perdere le proprie tracce.

Intervengono i carabinieri che ascoltano la vittima e i testimoni e, a partire dalle riprese a circuito chiuso, si cerca di identificare il rapinatore che aveva agito a volto scoperto. Dopo lunghe indagini, le forze dell’ordine risalgono all’identità del aggressore e al luogo dove era ospitato. Nelle prime ore di luce di lunedì scatta il blitz a casa dell’uomo che viene trovato ancora a letto. Un accurata perquisizione ha permesso di rinvenire tutta la refurtiva che era stata nascosta nella cantina. La refurtiva ammonta a 1625 euro in contanti e 10 ticket riscuotibili per un totale di 280 euro circa.

Antonio Giasi, 30 anni,  già noto alle forze dell’ordine per reati analoghi, è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto e trattenuto la notte presso le camere di sicurezza della compagnia di Sapri a disposizione dell’autorità giudiziaria di Lagonegro. Questa mattina si svolge l’udienza di convalida del fermo. La refurtiva recuperata è stata riconsegnata al proprietario.

©Riproduzione riservata

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here