Contact tracing, così Capaccio vuole mappare il Covid

di Antonio Vuolo

Screening nei prossimi giorni a Capaccio Paestum per avere una mappatura delle diffusione del contagio da coronavirus sul territorio comunale. Ieri mattina, infatti, con una delegazione dei medici AFT del Comune di Capaccio Paestum, il primo cittadino Franco Alfieri ha effettuato un sopralluogo presso la palestra comunale di Capaccio Scalo. In tale struttura, nei prossimi giorni, sarà effettuata un’operazione di contact tracing.

In collaborazione con Asl e Regione Campania, l’operazione prevede un numero iniziale di 720 tamponi antigenici rapidi che saranno effettuati sulle persone individuate sia dall’Asl che dai medici di base operanti sul territorio risalendo la catena dei contatti delle persone positive al Covid-19.

In merito alle notizie relative all’aumento repentino del numero di contagi Covid-19 registrato negli ultimi giorni, da Palazzo di Città fanno sapere che “si tratta di un aumento per lo più interno a un centro di accoglienza per extracomunitari, già strettamente monitorato da giorni” e che la struttura «è stata posta sotto sorveglianza h24 grazie all’impiego delle forze dell’ordine e della Polizia Municipale», ragion per cui «il centro è in completo isolamento e ai suoi ospiti è ovviamente garantita l’assistenza sanitaria e alimentare necessaria».

©Riproduzione riservata