Coronavirus, uova di Pasqua per i bambini di Stio Cilento

Infante viaggi

Un Cilento unito, pronto a fronteggiare una pandemia in atto. Un Cilento che prova a resistere grazie ai suoi medici, agli infermieri, alle forze dell’ordine. E presto, da questa emergenza, si scopre che la nostra terra non è solo mare e montagna, sagre e tarantelle, problemi e delusione. Ma anche solidarietà, umanità e fratellanza. Basti pensare al piccolo borgo di Stio Cilento e all’opera di magnanimità di cui si è resa complice la sua Pro Loco, capitanata da Antonio Laurito. La scorsa domenica, infatti, sono stati distribuiti dei ramoscelli di ulivo a tutte le famiglie del paese, compresa la frazione Gorga

  • Vea ricambi Bellizzi

Non sarà la Pasqua di sempre, è certo. Ma qualcuno si sta impegnando per renderla comunque speciale. Il parroco di Stio, Don Eros, ha infatti preparato una preghiera, consegnata assieme al ramoscello di olivo. Ma non è finita qui, venerdì ci sarà il secondo round di beneficenza. Gli iscritti della Pro Loco consegneranno a tutti bambini delle uova di Pasqua, senza tralasciare le famiglie a cui verranno donate delle buste di ovetti di cioccolato. «Un piccolo e semplice gesto per far sentire la nostra vicinanza – spiega il presidente Laurito –  e augurare buona Pasqua alle famiglie e i bambini che in questi giorni devono restare chiusi in casa a causa per l’emergenza». Dulcis in fundo la maestra della scuola materna di Stio ha preparato per i suoi bambini dei lavoretti fatti a mano da consegnare assieme alle uova di Pasqua.  

  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro
  • Lido Urlamare Palinuro
  • Vea ricambi Bellizzi